AddThis Social Bookmark Button
Gallery shots!
Log in
Ultime

Animali prigionieri del ghiaccio in Russia salvati dalla prontezza e dal coraggio di alcuni cittadini (video)

(05/12/2016)

salvataggio_CopiaPer i russi neve, gelo e ghiaccio d’inverno sono la norma così alcuni passanti che si sono trovati i fronte ad animali intrappolati nel ghiaccio non hanno esitato anche ad affrontare il gelo pur di salvare i 4zampe.
Un giovane e bellissimo gatto norvegese si era ormai rassegnato a morire...


Leggi tutto


L’impegno dei Vigili del fuoco di Bolzano per gli animali, nel 2016 400 interventi per mettere in salvo cani, gatti, serpenti e animali selvatici

(05/12/2016)
vigili_Copia

Al comando del corpo permanente dei vigili del fuoco di Bolzano e' stata ieri festeggiata la patrona dei pompieri, Santa Barbara. 2.878 interventi effettuati quest'anno rispecchiano la media degli ultimi anni. La media si attesta su 7, 8 interventi/giorno. Anche quest'anno si e' confermato il...


Leggi tutto


Barboncino cieco lasciato fino a mezzanotte in auto senza cibo né acqua mentre i proprietari sono a cena. Coppia di Lucca denunciata

(05/12/2016)
barboncino_Copia

Una coppia di Prato e' stata denunciata dalla polizia a Viareggio per maltrattamento di animali, commesso ai danni di un barboncino cieco, abbandonato in auto senza cibo e acqua all'interno. A segnalare la presenza dell'animale e' stato un cittadino, attratto dal continuo abbaiare dell'animale:...


Leggi tutto


Sequestrati presso aeroporto Fiumicino 25mila coralli e pesci. 6 denunce per contrabbando animali. Il 90% muore nel viaggio

(05/12/2016)

coralli_CopiaSei persone sono state denunciate nell'ambito di un'operazione contro il traffico di pesci e coralli appartenenti a specie protette nei pressi dell’aeroporto di Fiumicino.. Quasi due tonnellate di coralli vivi duri e oltre 25mila esemplari di pesci tropicali delle specie Acanthurus Leucosternon,...


Leggi tutto


L’orango si costruisce un ombrello di foglie, il piccione prende i mezzi per arrivare prima. Per l’Università di Stoccolma ragionano come un umano

(05/12/2016)

piccione_CopiaUn orango che costruisce un ombrello di foglie per ripararsi dalla pioggia, o un piccione che sale sul treno per spostarsi velocemente alla ricerca di cibo: i comportamenti animali piu' complessi e sorprendenti sono un mix di istinto, Dna e apprendimento. Il modo in cui nascono lo svela per la...


Leggi tutto


4 Dicembre, Giornata Internazionale del Ghepardo, solo 100 esemplari sopravvivono in Asia

(03/12/2016)

ghepardo_CopiaSolo 100 esemplari in Asia e 10mila in Africa: il declino del ghepardo progredisce senza sosta dai primi anni del secolo scorso, con un tasso di estinzione del 90%, che ha già cancellato le popolazioni selvatiche di 20 nazioni del Mondo. Per sensibilizzare l'opinione pubblica sul reale rischio...


Leggi tutto


PostHeaderIcon Green Hill, orrore cancellato per sempre, uccisero 6.000 cani. Enpa: l'addio della Marshall non può che essere una buona notizia

carla_320x200

«A chi oggi si straccia le vesti per l'addio della Marshall vorremmo ricordare quanto la Corte d'Appello di Brescia scriveva lo scorso maggio nella sentenza con cui venivano confermate le condanne inflitte in primo grado ai vertici di Green Hill per le morti dei beagle e le terribili sofferenze patite dai cani detenuti nell'allevamento». Così l'Ente Nazionale Protezione Animali che nel procedimento giudiziario è stata parte civile.
Sofferenze che furono causate da condotte “rispondenti ad una precisa e voluta politica aziendale volta a massimizzare i profitti e a minimizzare i costi di gestione a scapito della salute e del benessere degli animali”. Tutto questo in nome di“una politica che andava in senso diametralmente opposto all'evoluzione normativa e comunitaria, imperniata sempre più sulla considerazione e tutela dell'animale quale soggetto vivente in grado di apprezzare il dolore e la sofferenza”.
A chi, nonostante l'evidenza dei fatti, accertati dall'esito del giudizio di merito e che la Cassazione non potrà rimettere in discussione, fosse comunque tentato da un'insostenibile difesa d'ufficio Enpa ricorda come su Green Hill sia in corso un secondo procedimento giudiziario, finalizzato – questo - a far luce sul possibile sistema collusioni che ha permesso all'allevamento di violare la normativa del nostro Paese in barba a ogni controllo. «Perché qui non si tratta soltanto del rispetto di principi etici e morali; di metodi mai validati scientificamente, quale appunto la sperimentazione su gli animali, e neanche del recepimento di normative europee. Qui – dichiara l'Enpa – si tratta anche di una struttura che, come acclarato nei primi due gradi di giudizio, ha sistematicamente violato la legge italiana, causando, secondo l'accusa, la morte di oltre 6mila cani e maltrattandone moltissimi altri. Animali che, è bene ricordarlo, anche quando sono riusciti a sopravvivere, lo hanno fatto in condizioni infernali».
«Oggi – conclude l'Enpa – una buona notizia c'è: l'esperienza Green Hill va per sempre in archivio. Ora aspettiamo solo il verdetto della Cassazione». (enpa.it)

Ultimo aggiornamento (Giovedì 24 Novembre 2016 07:32)

 

Questo sito fa uso di cookie propri e di alcune terze parti. Maggiori informazioni sul trattamento dei dati personali sono disponibili nel link "privacy" qui in di lato, come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie e modificare le impostazioni del tuo browser. Proseguendo la navigazione acconsenti all'eventuale uso dei cookie di terze parti. Una volta accettato, questo messaggio non verrà più riproposto per la successiva navigazione. Vai alla pagina delle nostre Privacy Policy.

Accetto di proseguire la navigazione con i cookies.

EU Cookie Directive Module Information
Newsletter
Iscriviti subito, riceverai news aggiornamenti da Pet&Dintorni!
Spazio Associazioni
Cerca nel sito

Questo sito fa uso di cookie propri e di alcune terze parti. Maggiori informazioni sul trattamento dei dati personali sono disponibili nel link "privacy" qui in di lato, come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie e modificare le impostazioni del tuo browser. Proseguendo la navigazione acconsenti all'eventuale uso dei cookie di terze parti. Una volta accettato, questo messaggio non verrà più riproposto per la successiva navigazione. Vai alla pagina delle nostre Privacy Policy.

Accetto di proseguire la navigazione con i cookies.

EU Cookie Directive Module Information