Niente foie gras nel menù di tutte le dimore Windsor, lo ha deciso Re Carlo III. Rispondendo a una richiesta del gruppo animalista Peta, la Casa Reale britannica ha assicurato che il nuovo sovrano ha deciso di bandire il fegato d’oca da tutte le residenze reali. La notizia, riportata da rainews non deve sorprendere dato che l’ambientalista Re Carlo, proprietario di fattorie biologiche rispettose del benessere animale, ha rinunciato a consumare foie gras già da 10 anni.
Re Carlo III, pioniere di tante battaglie ambientaliste in patria e sulla scena internazionale, ha posto il veto al foie gras con atto sovrano in risposta alla sollecitazioni dei militanti animalisti che da tempo denunciano le Principe Carlo: la mascherina per bovini non piace agli animalistiprocedure, denunciate come crudeli, per ottenere l’alimento. Ovvero quelle di ingozzare e gonfiare a dismisura il fegato delle oche.
Il gruppo Peta mostra soddisfazione per la decisione del sovranoAl momento non si sa se il sovrano accoglierà anche l’altra richiesta del gruppo Peta: usare pellicce d’ermellino sintetiche per la cerimonia d’incoronazione a maggio.Dalla trasformazione biologica delle sue fattorie, agli appelli ai finanziatori per la transizione ecologica, il nuovo sovrano inglese è attento a 360° nei confronti dell’ Ambiente e, da sempre, anche un paladino della lotta al cambio climatico. “Dopo miliardi di anni di evoluzione, la natura è la nostra migliore maestra. Il ripristino del capitale naturale, l’accelerazione delle soluzioni basate sulla natura e lo sfruttamento della bioeconomia circolare saranno fondamentali per i nostri sforzi“, il suo discorso ai leader mondiali riuniti a Glasgow per la Cop 26. (rainews.it)

Categorie: News dal Mondo