Gli alimenti per animali che troviamo nei negozi specializzati come nella grande distribuzione sono tutti garantiti sia che si tratti cibo umido o croccantini ma se vogliamo offrire un dieta completa al nostro micio è importante rivolgersi a case produttrici di qualità e a marche che propongono ingredienti e consistenze diverse anche per accontentare un animale dai “gusti difficili”.
L’importanza di scegliere alimenti Premium o Super Premium
Queste due categorie di alimenti sono le più costose e rappresentano le formule fisse di pappa per gatti. I cibi per la dieta dei gatti a formula fissa usano sempre gli stessi ingredienti, anche se cambiano dettagli come le dimensioni dei pezzi di carne o gli aromi.
Alle crocchette e all’umido Premium e Super Premium a formula fissa si affiancano prodotti a formula variabile, studiati per rispondere a esigenze di salute specifiche del gatto. In questo caso la qualità resta alta e lo stesso vale per il valore energetico a patto di scegliere marche e ingredienti di qualità ovvero Premium e Super Premium.
Quali differenze ci sono tra cibo umido e croccantini
Entrambi i prodotti sono prodotti industriali e vengono sottoposti a molteplici controlli prima di essere venduti, ma il tipo di produzione cambia a seconda del tipo di pappa per gatti.
Da un lato ci sono i croccantini, anche chiamati crocchette o cibo secco, che si fanno cuocendo il cibo a pressione. Successivamente il cibo viene essiccato e cosparso di grasso per essere più appetibile al gatto, infine si aggiungono i conservanti per evitare alterazioni organolettiche e nutrizionali.
Il cibo umido, ovvero le scatolette e le bustine per gatti, viene cotto, pastorizzato e sigillato in lattine. Trattandosi di un alimento sottovuoto i conservanti non sono necessari. La pappa umida per gatti contiene circa l’80% di acqua.
Dieta dei gatti: meglio il cibo secco o il cibo umido?
La domanda più frequente che i proprietari di gatti fanno a Clinica Veterinaria Saronno è: meglio cibo secco o cibo umido? Molto spesso la scelta è determinata dalla convenienza e dai gusti del gatto, dato che a parità di qualità non ci sono differenze dal punto di vista nutrizionale.
Tuttavia, il cibo secco e i croccantini aiutano a lavorare con i denti e le gengive, prevenendo eventuali problemi dentali del gatto. La grande differenza tra secco e umido per gatti è il livello di umidità, con le crocchette che contengono solo il 10/15% di acqua contro il cibo umido, in cui la percentuale di acqua raggiunge l’80%.
L’elemento che conta veramente: la consistenza del cibo
L’elemento fondamentale per la dieta del gatto è la consistenza del cibo e le principali aziende mettono sul mercato forme e densità diverse per rispondere nel migliore dei modi alle esigenze e ai vizi del gatto. Per esempio, il cibo umido viene venduto sotto forma di paté, bocconcini, gelatina, mousse o salsa.

In generale il consiglio di Clinica Veterinaria Saronno è preferire le crocchette, adatte a far lavorare i denti del gatto e meno deteriorabili con il caldo. In ogni caso, dato che le crocchette favoriscono l’obesità dell’animale, l’invito è a dosare attentamente la quantità. Una ciotola di crocchette è un pasto completo per il gatto e la crocchetta non va intesa come uno snack tra un pasto e l’altro.

Conclusioni
Oggi la maggior parte del cibo per la dieta dei gatti disponibile in commercio è sicuro, sano e di alto valore nutrizionale. Anche se Clinica Veterinaria Saronno guarda con maggior favore il cibo secco, nulla vieta di viziare il proprio gatto con bocconcini e paté.
Tutti i proprietari di gatti sanno bene come il gatto sia un animale raffinato anche nella scelta del cibo, per cui affidatevi al suo gusto e scegliete un prodotto che piaccia. Se, tuttavia, avete ancora dubbi sulla corretta alimentazione del gatto rivolgetevi al veterinario per rispondere a tutte le vostre domande!

Categorie: Curiosità