Il 70% dei gatti e l’80% dei cani maggiori di 3 anni soffrono di problemi di salute orale. Un disturbo sottovalutato che non mette a rischio soltanto la bocca, bensì il benessere di tutto l’organismo. Prendersi cura della bocca dei nostri 4zampe significa garantire la loro salute e benessere anche nell’età avanzata.
Ma quali sono le regole  per una corretta igiene orale dei nostri animali?
Controllare regolarmente i denti e le gengive del proprio cane a casa e di portarlo dal veterinario almeno una volta l’anno per un check up del cavo orale. Alcuni cani potrebbero necessitare di un maggiore controllo – ad esempio due volte l’anno – se particolarmente inclini all’accumulo di placca e quindi maggiormente esposti al rischio di sviluppo di disturbi gengivali.
Abituare il proprio cane a lavare i denti ogni giorno. Spazzolare i denti del cane regolarmente, infatti, è un ottimo modo per mantenere le gengive e i denti più sani e combattere le malattie gengivali. È meglio iniziare ad abituarlo quando è ancora un cucciolo, ma non è mai troppo tardi! Se il cane quindi è già adulto, introdurre gradualmente la spazzolatura e si abituerà poco alla volta. Se il cane è anziano, chiedere al veterinario di valutare la necessità di pulizia e del trattamento dentale, quindi seguire la procedura quotidiana con la spazzolatura.
Igiene orale del gatto
Aiutare il cane a mantenere gengive sane e denti forti utilizzando prodotti specificamente studiati per l’igiene orale. Esistono snack pensati proprio per questa funzione che, somministrati secondo le posologie fornite, aiutano a ridurre la formazione del tartaro fino all’80%.
Al momento dell’acquisto di snack funzionali, è importante valutarne la composizione e la consistenza. Ad esempio, la presenza del tripolifosfato di sodio ed il solfato di zinco contribuiscono a rallentare il processo di formazione della placca. Il tripolifosfato di sodio, infatti, inibisce il processo di cristallizzazione tra il calcio ed il fosfato contenuti nella saliva (che formano poi il tartaro), mentre il solfato di zinco riduce la concentrazione del calcio nella saliva. Sono invece da evitare prodotti di consistenza eccessivamente dura che possono portare a fratture dentali.

Categorie: Curiosità