Gesto crudele contro gli animali in una scuola di Viareggio (Lucca). Una gattina, divenuta da tre mesi la mascotte di un’istituto  di Viareggio (Lucca),l’utimo giorno di scuola “e’ stata fatta volare dal secondo piano” e poi ritrovata tramortita, ma ancora viva, nel giardino sottostante. Lo rende noto lo stesso istituto scolastico su facebook. La gatta e’ stata portata d’urgenza da un veterinario, “non presenterebbe ossa rotte ma una febbre molto alta per lo spavento”.
 La vicenda ha provocato l’indignazione di docenti, dirigenti scolastici e studenti che “condannano senza appello questo gesto inqualificabile, incivile e violento” che “sembra un gioco scriteriato, ma si configura a tutti gli effetti come un reato, e che va in ogni caso contro ogni convinzione etica e civica di tutti coloro che gravitano intorno al Piaggia”. Per fare luce sull’accaduto, “il consiglio d’istituto, a partire dalla componente dei rappresentanti eletti dagli studenti, chiede a ciascuno la massima collaborazione, perche’ vengano alla luce
 informazioni certe, ed un’assunzione di responsabilita’ che permetta di risalire al o ai responsabili in maniera che siano sanzionati nella maniera piu’ opportuna”. L’istituto, si legge
ancora, “e’ determinato nel fare chiarezza sull’accaduto, al punto che, nonostante sia terminata l’attivita’ didattica, se nonfossero atti dovuti e obbligatori si era pensato anche di
 sospendere gli scrutini delle classi”. (ANSA).

Categorie: News