L’evento solidale “Amici Cucciolotti” fa tappa anche a Roma, sabato 30 e domenica 31 gennaio presso il Centro Commerciale “La Romanina”. E per la capitale si tratta di una prima assoluta, visto che Westie & Co. sulle sponde del Tevere non erano mai approdati. Ad organizzare la “due giorni” solidale nel segno degli animali è l’Enpa di Roma che ha previsto un ricco programma di eventi a partire da sabato mattina (alle 9) con il regalo degli album e delle figurine “Amici Cucciolotti” e con il tradizionale scambio delle figurine – uno dei momenti più amati dai bimbi -, per proseguire nel pomeriggio con il “truccabimbi”. Domenica 31 tocca ai cani da salvataggio e all’appuntamento speciale con Westie, la mascotte di “Amici Cucciolotti”, che incontrerà grandi e piccini fino alle 18.
D’altro canto, l’Enpa di Roma, come tutte le altre Sezioni italiane dell’associazione, ha in “Amici Cucciolotti” e nella Pizzardi Editore uno dei suoi partner storici. «”Amici Cucciolotti” – spiega Michele Gualano, commissario straordinario dell’Enpa Capitolina – è molto più di una raccolta di figurine. E’, anzitutto uno strumento educativo grazie al quale i bambini, ma non solo loro dato che anche molti gli adulti si appassionano alla raccolta, imparano a conoscere gli animali, le loro caratteristiche etologiche, l’ambiente in cui vivono. Ma, soprattutto, a rispettarli».
Una formula di successo dunque, un mix ben calibrato di contenuti ludici, etici e didattici pensato per stimolare l’intelligenza e la sensibilità dei bambini (e degli adulti), che ha permesso ad “Amici Cucciolotti” di diventare un vero e proprio fenomeno di costume con i valori dell’etica e della solidarietà in primissimo piano. Infatti, nei dieci anni di partnership con l’associazione, Pizzardi Editore ha fatto molto per gli animali. Nel 2011 la casa editrice ha donato ad Enpa l’ambulanza Isotta, un automezzo equipaggiato con dispositivi medici all’avanguardia per soccorrere gli animali in difficoltà (tra l’altro Isotta è stata in Emilia durante il sisma); nel 2014 sette milioni di pasti ai “trovatelli”; l’anno scorso i 35 autoveicoli della squadra “Salvanimali” impiegati su tutto il territorio nazionale per fornire cure e assistenza agli animali.
«Sabato 30 e domenica 31 gennaio – conclude Gualano – saranno due giornate di festa che vogliamo dedicare non soltanto agli adulti di domani, ma a cani, gatti, volpi, uccelli. Insomma a tutti gli “altri” abitanti di Roma, i quali, pur avendo i nostri stessi diritti di cittadinanza, devono purtroppo fare i conti con una città sempre più “disattenta” nei loro confronti».(enpa.it)