Se dal Giappone è arrivato il primo vino destinato ai gatti, il Miao Miao Nouveau, la rivista agrodolce.it annuncia che l’Italia lancia la prima bevanda in lattina per gatti, Vibrisse Shake. a produrla la Croci Spa, un’azienda di Varese,  fondata nel 1990. La società ha in catalogo oltre 8.000 referenze che spaziano dagli accessori alle collezioni di abbigliamento per cani fino al pet food e ora i soft drink per animali.
Vibrisse Shake è un alimento complementare ad alto contenuto di liquidi, altamente dissetante e gustoso grazie alla presenza di carne o pesce nella misura del 5% sul totale. La carne e il pesce vengono finemente sminuzzati per essere facilmente assimilabili anche da cuccioli e gatti anziani o con particolari problemi.
Perfetto per essere somministrato lontano dai pasti come gustoso spuntino o aggiunto ai normali pasti della giornata. Ideale anche come «aggiunta» al cibo secco soprattutto per quei gatti che non amano l’umido e hanno ancora più necessità di essere idratati. Con una formulazione totalmente Grain Free, Vibrisse shake è perfetto anche per i gatti più delicati o con sensibilità alimentare.
Vibrisse Shake è un brodo da destinare all’alimentazione quotidiana dei propri gatti. È proposto sul mercato in vari gusti: pollo, tonno e anatra per senior, kitten e gatti adulti. Vibrisse Shake è un alimento complementare ad alto contenuto di liquidi. La carne e il pesce sono finemente sminuzzati in modo da rendere il prodotto ideale anche per cuccioli e gatti anziani. L’iniziativa di Croci Spa non è dettata solo dal desiderio di rincorrere la moda del momento o dalla volontà di sfruttare le enormi prospettive di crescita del mercato degli animali da compagnia: la nuova bevanda va a soddisfare le esigenze nutrizionali dei mici che tendono a bere poco e per questo sviluppano calcoli e insufficienza renale.
Basta versare il contenuto della lattina in una ciotola e il gatto, quando va a mangiare o a bere, avrà modo di dissetarsi con la speciale bevanda. Un packaging pratico per un drink gustoso e dissetante che anche i gatti più esigenti potrebbero amare.

 

Categorie: Curiosità