Sebbene fosse agli arresti domiciliari, un uomo di Afragola nel napoletano, continuava a gestire un florido traffico illecito di esemplari di avifauna protetta gestendo ordini e clienti dal proprio appartamento. La polizia, a seguito di numerose segnalazioni, stava da tempo svolgendo indagini, come anche gli operatori del Nucleo Maltrattamenti e Bracconaggio della Lega italiana per la difesa degli animali e dell’ambiente, associazione onlus fondata dall’ex ministro Michela Brambilla.
Alla Lega italiana per la difesa degli animali erano arrivate numerose segnalazioni che dietro un normale commercio di uccelli in corso Meridionale ad Afragola si nascondeva  un notevole traffico di uccelli di specie protetta, tutti catturati illegalmente.
Al momento dell’intervento, gli agenti del commissariato di Afragola hanno trovato nell’uccelleria 900 uccelli tra allodole, lucherini e cardellini. Sono stati liberati anche 15 tartarughe e 9 cuccioli di cane. Gli agenti hanno arrestato due persone e denunciato in stato di libertà altre due mettendo fine al traffico illecito.

Categorie: News dal Mondo