Torna in libreria, in una nuova edizione di Einaudi Stile Libero, “I cani del nulla. Una storia vera” di Emanuele Trevi). Protagonista – o, meglio, grande pretesto narrativo – di questo libro dell’autore Premio Strega 2021 è la sua cagnolona Gina. Oggi, in un bellissimo articolo sul Corriere della Sera, Trevi ricorda la sua cagnolona (un “avanzo di canile”) e chi gliela regalò nel 1997, dopo averla adottata dal canile municipale: l’attore Libero De Rienzo.
Un ricordo meraviglioso, quello di Trevi. “Quanto a Gina – scrive sul Corriere di oggi –, confesso che sulle prime il regalo non mi era affatto piaciuto. Mi angosciava l’idea di accudire quell’esserino tremebondo e incapace di tranquillità, scovato da Picchio nel fondo di una gabbia del canile municipale, dove aspettava il suo destino con quell’atteggiamento di totale passività che avrei presto imparato a riconoscere come il tratto più essenziale del suo carattere. Come ho cercato di raccontare nel mio libretto, Gina sembrava disposta ad assumersi tutte le colpe del mondo. E amava con tale disperata intensità qualunque umano che le facesse una sola carezza, da non distinguere i suoi padroni, che provvedevano quotidianamente a tutti i suoi bisogni, dal primo che passava per strada.”
“I cani del nulla” è stato ripubblicato lo scorso luglio da Einaudi Stile Libero. La prima edizione è del 2003.
L’articolo del Corriere della Sera è qui: https://www.corriere.it/cronache/21_agosto_22/picchio-mi-regalo-gina-miei-giorni-un-cane-perenne-ricerca-d-amore-a0b9267c-0385-11ec-a781-2e5fd3899a69.shtml
La scheda del libro (con un estratto pdf) è qui: https://www.einaudi.it/catalogo-libri/narrativa-italiana/narrativa-italiana-contemporanea/i-cani-del-nulla-emanuele-trevi-9788806249960/

Categorie: Animali e Cultura