“Tira la rapa” è una fiaba tradizionale che genitori e nonni di Russia e
Ucraina raccontano ai loro figli e nipoti. Grazie a Cristina Bayda,
volontaria Enpa, è stata offerta alle piccole lettrici e ai piccoli lettori la versione in lingua ucraina, perché possa accompagnarli in questi
giorni di grande angoscia per la popolazione dell’Ucraina.
I protagonisti di questa storia tirano una grande rapa, tutti insieme, nella stessa direzione. Nell’impresa sono coinvolte le persone
della famiglia e tutti gli animali che ne fanno parte. Il più piccolo
tra loro, l’ultimo in ordine di apparizione, si rivelerà decisivo per
la riuscita della missione.
Da sempre contro ogni guerra, Enpa condanna l’invasione
dell’Ucraina da parte della Russia di Putin ed è impegnata attivamente per dare rifugio agli animali in fuga dalla guerra e a offrire solidarietà a tutte le persone colpite in queste ore.?????? ????? ? ?????????? ??? ????? ?????? ?????? ??? ??????? ????????? ??  ????????? ??????? ???????? ?????? ~ Skazki.land

“Tira la rapa” è anche una scelta emblematica della la grande famiglia Enpa che è cuore, anima, ragione e rispetto. Punta ad andare sempre oltre l’ostacolo, vuole vedere oltre i problemi.
Davanti alle difficoltà e alla crisi si stringe e aggrega per aiutare e
proteggere chi è più fragile. Animali umani e animali non umani.
Questo racconto – che viene da quella tradizione orale che per
diversi lustri hanno condiviso russi e ucraini, insieme – vuole riaffermare con l’efficacia della semplicità che le grandi imprese e le
grandi storie diventano tali se tutti, grandi e piccoli, le credono e
le rendono possibili.
E se tutti, insieme e uniti, operano per realizzarle. 

Carla Rocchi, Presidente nazionale Enpa Onlus

 

Categorie: Animali e Cultura