“Tutto bene quel che finisce bene”. Inizia così l’Enpa di Barletta il racconto di un recupero complicato, “un’operazione titanica”. Una gatta era finita su un cornicione di una chiesa dal quale non riusciva più a scendere. La gattina, sterilizzata, mancava dalla zona dove abitualmente vive da una ventina di giorni. “Solo negli ultimi due giorni si è fatta notare chiedendo aiuto – racconta l’Enpa di Barletta – molto probabilmente è sopravvissuta con la 1 caccia poi, non trovando più prede, ha deciso di chiedere aiuto. Si è trattato di un’operazione molto complessa ma devo dire che grazie ad una amministrazione comunale efficiente si è conclusa al meglio. Devo ringraziare l’assessore al ambiente Anna Maria Riefolo l’assessore polizia locale Michele Loconte Geometra Leone ,la Barsa e tutti quelli che si sono adoperati per salvare la vita a questa gatta di quartiere. Con l’aiuto di tutti i membri istituzionali siamo riusciti a mettere in salvo la gatta in totale sicurezza. La grandezza di un popolo si misura dal modo in cui tratta gli animali!!”

Categorie: News