L’Enpa aderisce con entusiasmo al flash mob organizzato da “Turistipercaso” (www.turistipercaso.it) per venerdì 29 luglio in alcune città italiane. Nella sua semplicità, l’idea di “Turistipercaso” ha una grande valenza simbolica: uscire allo scoperto tutti insieme – uomini e quattrozampe – con un forte “bau” liberatorio che faccia molto rumore. Non solo in senso metaforico. «L’abbandono al di là di tutto… è semplicemente inconcepibile – scrive il “turistapercaso” Patrizio Roversi dalle pagine del suo sito internet -. Il rapporto affettivo con un animale è parte integrante della nostra vita e dello sviluppo dei nostri bimbi, l’abbandono è una non-soluzione, non è nemmeno da prendere in considerazione». L’appuntamento è per venerdì 29 luglio, alle 19.00 nei parchi delle nostre città e sulle spiagge delle nostre località di vacanze dove i cani e i loro proprietari abbaieranno all’unisono per un minuto, per poi stringersi le zampe e tornare ognuno alle proprie attività. Turistipercaso ha indicato quattro luoghi simbolo (si possono trovare qui) ma è possibile partecipare all’iniziativa in qualunque luogo ci si trovi, semplicemente radunando i propri amici a “due e quattrozampe”. «Riprendetevi con i telefonini – si legge nel sito di “turistipercaso” – registrate i vostri guaiti, mandateceli sul sito o sui nostri canali facebook, twitter e youtube, e li metteremo tutti assieme.» L’Enpa invita le sue Sezioni, i soci, i sostenitori e i simpatizzanti a partecipare a questo “bau” collettivo. 

www.enpa.it