Il portale dedicato
al mondo degli animali
Online
dal 2010

Patrocinato 
dall’Ente 
Nazionale 

Protezione 
Animali 

Con il patrocinio di ENPA

Mondo animale

Polo in pieno centro a Firenze, Associazioni chiedono lo stop: non garantito benessere dei cavalli

11/06/2024

Domani a Firenze, in piazza Santa Croce, in occasione di Pitti Immagine Uomo si giocherà un’amichevole di Polo all’interno della struttura allestita per il Calcio Storico. Le associazioni INO-SSIDABILE ETS, LAV Firenze, Enpa, Oipa Italia Odv Sezione Firenze Provincia, LIDA Firenze chiedono la cancellazione immediata della manifestazione: l’evento sportivo così progettato non garantisce il benessere dei cavalli che sono costretti ad uno sforzo fisico impegnativo in condizioni climatiche di particolare calura, accentuate dalla localizzazione chiusa della piazza. Regole dello Sport: IL POLO - Panathlon Distretto Italia
“Come Associazioni animaliste siamo spiacevolmente colpiti dalla scelta dell’Amministrazione di ospitare all’interno di una manifestazione storica di grande impatto e di lunga tradizione come il Calcio Storico, un evento sportivo che ha esclusivamente finalità promozionali e che prevede lo sfruttamento di animali in un contesto che evidentemente non ne garantisce né la sicurezza né il benessere psico-fisico. Riteniamo che condurre in pieno centro città un numero elevato di cavalli per esibirsi in un contesto cittadino, con un pubblico non abituato e stazionando in spazi chiaramente non idonei, sottoponga gli animali ad uno stress fisico e psicologico che non ne garantisce il benessere”.
“Ci preme evidenziare – continuano le associazioni – anche come nel 2024 sia anacronistico che un’Amministrazione pubblica promuova uno spettacolo di intrattenimento con animali, benché lo si voglia inquadrare nell’ambito di un evento sportivo, con l’aggravante che tale spettacolo sia strumentale alla promozione di una società privata protagonista di Pitti Uomo”.
All’attuale Amministrazione chiediamo quindi non solo la cancellazione dell’evento ma anche l’impegno a non promuovere e incentivare la realizzazione di spettacoli ed eventi di intrattenimento che prevedano l’uso e lo sfruttamento di animali e la promozione di una cultura del rispetto del benessere e della dignità degli animali. In conclusione, auspichiamo la normalizzazione di un rapporto di collaborazione fattiva con le Amministrazioni all’insegna del comune interesse per la tutela degli animali.


Categorie: Mondo animale