Nel periodo delle Feste non dobbiamo lasciarci andare ma porre la massima attenzione nella prevenzione di tutte quelle situazioni che potrebbero rappresentare un pericolo per il benessere i nostri animali: dai cibi da evitare alle decorazioni natalizie, dalle raccomandazioni per il trasporto alle precauzioni da adottare durante la notte di Capodanno per proteggerli dai botti. Gli animali sono preziosi compagni di vita e le feste natalizie, che sono per noi un momento di gioia e condivisione, possono nascondere per loro qualche insidia o essere la causa di brutte avventure. E’ per scongiurare tutto questo che dobbiamo adottare piccoli accorgimenti per rendere il Natale un periodo felice anche per loro.
Vediamo quali possono essere i pericoli per i pets e cosa fare per proteggerli come suggerito anche dal Ministero della Salute e ripreso da italiachecambia.org.
Le decorazioni natalizie possono essere potenzialmente pericolose. Chi condivide la propria casa con gli animali, specialmente i gatti, è consapevole di quanto questi siano attirati da fiocchi, nastri e giochi di luci. Attenzione, dunque, ai gancetti delle decorazioni dell’albero, alle palline in vetro e plastica dura, alle candele accese incustodite, alla neve artificiale che, se ingerita, può avvelenare i nostri compagni e ai cavi delle luci. Anche le piante vere, soprattutto, la bellissima Stella di Natale, legata a queste festività, è pericolosa; i suoi fiori vistosi e ammalianti potrebbero attirare il nostro amico a quattro zampe ma il suo succo lattiginoso, se dovesse essere ingerito o se dovesse entrare in contatto con le mucose dell’animale, potrebbe avvelenarlo. Se abbiamo portato a casa questa pianta, ricordiamoci di posizionarla in un posto non raggiungibile.
Nei giorni di festa, i più “deboli” si lasceranno convincere dagli sguardi languidi dei cani e gatti, che, posizionandosi sotto la tavola, cercheranno di rimediare qualche bocconcino gustoso o quantomeno diverso dalla propria pappa quotidiana. Qualche piccolo strappo è concesso purché sia una piccola eccezione; è sconsigliatissimo, però, dare agli animali cibi speziati, conditi, piccanti, dolci e cioccolata, soprattutto quella fondente. Può, quest’ultima, essere velenosa per i cani e i gatti? La risposta è sì. La componente tossica per gli animali presente nel cioccolato si chiama teobromina.  Evitare anche di dargli i classici dolci natalizi come panettone e pandoro, la frutta secca e la pericolosissima uva e uvetta. Attenzione anche a eventuali avanzi e ossicini; se i nostri rifiuti rimaranno incustoditi e a portata di mano dei nostri amici animali, non faremo altro che invitarli a saccheggiare la spazzatura, attratti dai mille “odori” provenienti dai sacchetti.
Se riusciamo a sopravvivere sia noi sia i nostri animali ai ricchi pranzi natalizi e arrivare indenni al Capodanno, c’è un altro ostacolo grandissimo da superare insieme ai nostri amici a quattro zampe: i botti di di fine anno a cui dedicaremo una nota a parte.

Categorie: Curiosità