Un bambino e un criceto, la loro amicizia, la passione di entrambi per un momento prezioso: la lettura, la sera, illuminati da una lampadina speciale. La parola d’ordine che dà il titolo a questo racconto sprigiona energia emotiva e crea intimità tra i due nuovi amici.
Il racconto di Giovanni Rattini è un piccolo manifesto delle “letture d’affezione” a cui è ispirato e dedicato. Perché proprio a questo porta leggere, soprattutto se lo si fa insieme: a creare nuovi mondi e a migliorare il posto in cui ci si trova.
Buona lettura, con l’augurio che tutte e tutti possano trovare un amico come il criceto – o come il bambino – con cui trascorrere ore appassionanti insieme.

LEGGI QUI

Categorie: Uncategorized