Il portale dedicato
al mondo degli animali
Online
dal 2010

Patrocinato 
dall’Ente 
Nazionale 

Protezione 
Animali 

Con il patrocinio di ENPA

Gatti

Maltempo, Enpa: “Evacuato nostro gattile di Lugo e messi in sicurezza 40 gatti, salvati 20 cani a Castagnolo e recuperati altri 3 cani e un gatto”

19/05/2023

L’acqua continua a salire in molti comuni dell’Emilia-Romagna anche a causa del persistente maltempo e le richieste di intervento all’Ente Nazionale Protezione Animali sono sempre più numerose. “Vi contattiamo perché ci dicono che ora gli animali non sono la priorità e non sappiamo come fare e a chi rivolgerci per metterli in salvo”. Cesena, Ravenna, Faenza, da qualunque posto arrivi la telefonata inizia sempre così. La Protezione Animali sta lavorando senza sostaRimini, alluvione: situazione drammatica per gli animali, serve un "rescue team" a livello nazionale - Chiamamicitta giorno e notte per mettere in sicurezza quanti più animali possibile, portare cibo a chi non può muoversi e non sa più come nutrire i propri animali, e per accogliere i compagni di vita a quattro zampe di chi non ha più neanche una casa dove accoglierli. “Da ieri – afferma Carla Rocchi, Presidente nazionale Enpa – abbiamo messo in sicurezza altri 70 animali che si aggiungono agli 89 dell’altro ieri. È una sfida contro il tempo perché l’acqua si sta alzando e le richieste sono veramente tante. Vorremmo non sentirci dire, come ci raccontano che sta accadendo, che gli animali non sono la priorità. Non è così per le tantissime persone disperate che ci stanno chiedendo aiuto in questi due giorni e per le quali stiamo facendo davvero tutto il possibile. Ogni vita ha valore sia essa umana o animale e noi ci siamo!”

Lugo, evacuazione nella notte con i trattori. Messi in salvo 40 gatti di cui 10 gattini
“Questa notte tra mezzanotte e le due – afferma Marianna, volontaria dell’Enpa di Lugo – abbiamo messo in sicurezza 40 gatti, di cui 10 piccolini”. Ha la voce rotta dall’emozione Marianna mentre racconta. “La chiesa Parrocchiale di Santa Maria Assunta a Bizzuno – continua Marianna – ci ha dato la disponibilità degli spaziUndici gattini abbandonati in uno scatolone. L'appello di Enpa ai cittadini: "Aiutateci a salvarli" dell’oratorio e stanotte, grazie all’aiuto di due trattori che una ditta ci ha messo a disposizione, siamo riusciti a caricare le gabbie e a mettere in salvo tutti i gatti. Non ci sono parole per descrivere quello che sta accadendo e le conseguenze che avrà sulla nostra struttura. I nostri cellulari sono fuori uso da stamane e molti di noi aiutano dando informazioni dalle proprie abitazioni e mettendo in contatto volontari nelle vicinanze di chi chiama. Solo ieri avremo ricevuto una cinquantina di richieste per gli stalli, necessità di medicinali, recupero di animali isolati, ritrovamenti di gatti inzuppati. Poi c’è un’altra grave emergenza da fronteggiare perché le balie con i cuccioli stanno esaurendo il latte in polvere e senza quello i gattini moriranno. Molte balie stanno scaldando l’acqua per il latte con le candele, non avendo il gas. Si trovano in diversi comuni, bloccate nelle loro case. I nostri volontari le stanno raggiungendo, con l’acqua che arriva alle spalle, per portare cibo ed evitare il peggio”.
Castagnolo, Enpa di Meldola porta in salvo 20 cani da una struttura pericolante e ne salva altri tre con un gommone
“Ci hanno chiamati – racconta Leonardo Poli, dell’Enpa di Meldola – per una situazione di emergenza: un rifugio con 40 cani rischiava di essere travolto da una frana. Abbiamo organizzato una squadra e con due mezzi 4X4 e un’ambulanza veterinaria, non senza difficoltà a causa delle strade franate, siamo riusciti a raggiungere il rifugio. UnaEmergenza Ucraina: Enpa invia due furgoni carichi di cibo per aiutare cani e gatti - Prima Monza volta sul posto abbiamo portato via 20 cani, quelli che si trovavano nell’area non agibile e in pericolo della struttura. Nel percorso del ritorno, però, siamo rimasti bloccati, in attesa che liberassero una frana dalla strada. Abbiamo quindi risposto ad un’altra richiesta di soccorso in zona, dei Carabinieri stavolta. Il proprietario di tre cani, nello scappare dalla sua abitazione

Il recupero di Grisù, ora al sicuro all’Enpa di Cesena
“Qui da noi è la devastazione – racconta Francesca Falzaresi, responsabile del gattile Enpa di Cesena -e riceviamo telefonate in continuazione. Ieri sono andata a recuperare il gatto di una signora di Cesena che non è riuscita a portarlo con sé. Sono riuscita a raggiungere la casa. Una volta entrata il fango arrivava oltre il livello delle ginocchia. Grisù, questo il nome del micio, l’ho trovato sul letto totalmente ricoperto di fango. Ora è con noi, lo abbiamo asciugato, pulito e coccolato ma ha ancora il terrore negli occhi, è sotto shock e, per ora, non è riuscito a mangiare.

Bologna, volontari e Guardie zoofile Enpa in aiuto dei negozianti del centro

“Siamo stati chiamati in aiuto dei commercianti alluvionati del centro di Bologna dalla Polizia Locale – racconta Rosa Maria, Guardia zoofile dell’Enpa di Bologna – Qui in centro le autobotti non riescono ancora ad arrivare e quindi siamo venuti ad aiutare per togliere manualmente più fango possibile. I negozi sono sommersi e la preoccupazione di perdere tutto è tanta. Abbiamo fatto anche da dog sitter per i tanti cani dei negozianti presenti e abbiamo dato una mano anche per la viabilità della zona”.

Enpa di Faenza: “Portiamo cibo e il necessario per gli animali nelle zone più colpite. Abbiamo organizzato una rete di accoglienza per gli stalli”
“Far arrivare tutto il necessario nelle zone più difficili – racconta Maria Teresa Ravaioli, presidente Enpa di Faenza – èEnpa Monza: donazioni di cibo per cani e gatti, arrivi e partenze. - MBNews fondamentale in queste ore in cui anche le comunicazioni non funzionano e molte linee telefoniche sono staccate. Una volontaria dell’Enpa di Faenza si reca ogni mattina e ogni pomeriggio al PalaCattani e al PalaBubani e zona Fiera per raccogliere le richieste di cibo (crocchette, scatolette, biscotti, umido) e ausili (guinzagli, collari, sacchetti per le deiezioni, cappottini, traversine, coperte, stecchetti per volatili ecc) e per consegnare ai proprietari alluvionati quanto richiesto. La ditta PetsFood Badiali di Faenza ci sta aiutando mettendo a disposizione il materiale. Stiamo ospitando i cani e i gatti dei cittadini alluvionati presso il Canile Comunale/ Rifugio del cane: per ora sono 30 cani e 10 gatti. Inoltre, tramite l’utilizzo di una rete solidale creata da noi, stiamo assicurando il ricovero degli animali di proprietari alluvionati presso privati che si sono volontariamente resi disponibili”.


Categorie: Cani, Gatti