Ha allertato i suoi superiori, salvando la vita a una cucciola orfana, rimasta a vegliare il corpo della madre sui binari del treno.
Protagonista di questa bellissima storia, raccontata dalla LAV, è un macchinista di Trenitalia che qualche giorno fa, sulla linea ferroviaria Viterbo – Roma, all’altezza della stazione di Manziana, ha notato il corpo esanime di un cane vicino al tracciato ferroviario, e che proprio vicino all’animale senza vita c’era qualcosa che si muoveva.
Il macchinista, avendo intuito che poteva trattarsi di un cucciolo, ha immediatamente allertato il Dirigente Centrale Operativo della Divisione Regionale Lazio di Trenitalia. Sono così state disposte le operazioni di salvataggio.
Un’operazione di grande sensibilità, che ha consentito alla piccola Taffi di continuare a vivere.
Dove? A casa del macchinista, che, dopo averla salvata, ha deciso di adottarla. (Lav)

Categorie: News dal Mondo