Una bella notizia tra i tanti tristi fatti di cronaca che vedono protagonisti gli animali, una esperienza come questa ci insegna che l’amore apre tutte le porte e non bisogna mai arrendersi.
A farla conoscere è la Sezione Enpa di Faenza che ha condiviso attraverso le sue pagine social la storia di Falco, cane introverso, difficile e che nonostante tutto, e grazie alla sensibilità della coppia che ha deciso di prenderlo con sé, ha trovato la sua famiglia. Una storia quotidiana, di speranza e amore.Potrebbe essere un'immagine raffigurante cane
Quando Falco è entrato al canile tutti abbiamo pensato che era un cane bellissimo e che avrebbe trovato adozione presto. In verità nascondeva un carattere timidissimo, molto schivo al contatto umano, sebbene non dimostrasse aggressività. Falco si limitava a starsene in disparte e sembrava augurarsi che nessuno gli si avvicinasse per una carezza. Anche se lui cercava in tutti i modi di evitarci, abbiamo continuato nel lavoro di educazione al contatto umano. Con i suoi tempi Falco ha iniziato a “sopportare” le nostre intrusioni nella sua solitudine, ma quello che ci voleva ora era un’adozione che gli facesse capire che di quella persona poteva fidarsi e legarsi per la vita. Non era facile proporre Falco perché gli adottanti vedendolo schivo, ripiegavano su qualche altro cane meno “difficile”. Non ci siano persi d’animo ed è arrivata la sua famiglia, quella che ha deciso che ne valeva la pena dare il suo tempo a Falco, perdere qualche giorno in più, imparare a stargli piano piano sempre più vicino.Zampa e mano - DobreDog Queste adozioni ci rincuorano tanto, perché a Falco non piaceva per niente il canile e questa sua sofferenza era la nostra. Ora siamo felici di sapere Falco tranquillo e sempre più affezionato alla sua famiglia, ogni giorno più sicuro degli affetti e di se stesso. E come è giusto che sia “Falco” con impeto è andato verso la sua nuova vita. Grazie di cuore alla splendida famiglia.

Categorie: Storie del cuore