La recente missione di soccorso a Kiev per l’italiano Andrea Cisternino e per i suoi animali – missione istituzionale del Ministero degli Esteri e dell’Enpa effettuata con la SIOI, il Comitato UnitiPerLoro e la ong SaveUkraine.City – ha avuto un esito positivo. Eppure era a un passo dall’insuccesso, dal disastro. Basta poco, in un teatro bellico.
Il racconto di questo mese della serie “Letture da affezione” dell’Enpa in collaborazione con l’editore People ricostruisce – sempre con l’intenzione di proporre una lettura snella e agile per la famiglia, grandi e piccini – i drammatici giorni di quella delicata missione. Andrea e i suoi animali non avevano più cibo e acqua e il rifugio di Kiev era circondato dai russi.
Al netto di qualche piccola licenza che la narrazione reclama, “E noi pensiamo molto seriamente” racconta proprio quei giorni e l’attività di centinaia di persone coinvolte nella missione. Con tutti gli stati d’animo: angoscia, ansia, preoccupazione, rabbia, fatica, creatività, fiducia, sconforto ma anche, alla fine, felicità.
Un racconto da leggere con speranza e ammirazione per la scelta di un coraggioso animalista italiano che nonostante la guerra, pure trovandosi nel mezzo di una guerra feroce, non ha abbandonato nessuno dei suoi 450 animali consegnando a tutti una grande testimonianza di amore per gli animali e per la vita. Rischiando di morire lui per primo. Per una pallottola. O per fame, o per sete.

Michele Gualano

E noi pensiamo molto seriamente

Illustrazione di Claudia Piras

Enpa e People per “Letture da affezione”.

Coordinamento del progetto editoriale di Romano Giovannoni.

(aprile 2022)

    Categorie: Animali e Cultura