Un orribile la vicenda che ben mostra l’assoluto disinteresse di certi allevatori verso gli animali e i cuccioli avendo come fine solo il più sfrenato profitto sulla pelle degli animali.
Koko è una gatta Sphynx e nei suoi 11 anni di vita è stata costretta a partorire ben 90 gattini solo per scopi economici. Agli allevatori dalle varie cucciolate è venuto un guadagnato circa 140mila euro, per la gatta una “sacca” così grande che la pelle si ripiega dietro i suoi piedi posteriori.Sphynx gatto nudo cuccioli | LUGANO ANNUNCI
Fortunatamente una brava persona ha portato via Kiko e Nim, un suo figlio di nove anni. Non potendo tenere i due gatti li ha portati al rifugio Fylde Coast Cats a Blackpool.
Sono arrivati ??in pessime condizioni con un virus altamente contagioso che aveva provocato problemi respiratori e malattie orali.
I denti di Nim sono stati rimossi a causa delle sue condizioni.
Sia alla madre che al figlio è stata anche diagnosticata una malattia renale, un problema comune per i gatti Sphynx che sono stati vittime di cattiva riproduzione. Kiko è stata utilizzata come “macchina per l’allevamento” dai suoi precedenti proprietari.
Il fondatore dei Fylde Coast Cats Kim Millard ha dichiarato: “Le gengive di Nim erano aperte e sanguinanti, e ha un’enorme fossa nella lingua a causa di un’ulcerazione.
«Nim in particolare sta male. È estremamente magro e non riesce a mangiare a causa del dolore alla bocca.
«Sono sempre alla disperata ricerca di attenzioni. Ovviamente non hanno avuto una vita molto bella.
Kim racconta anche di come siano sempre alla disperata ricerca di coccole e attenzioni, probabilmente perché sono sensazioni mai provate prima da entrambi. La paura ora è che non si trovi qualcuno che si voglia prendere cura di loro e donargli una famiglia.Hairless Sphynx cat that had 70 kittens abused by breeders - petsitterbank
I gatti della loro razza, sono molto delicati e hanno bisogno di molte attenzioni, in particolar modo Koko e Nim. “Ho avuto un paio di sfingi miei, quindi ho esperienza con loro” spiega Kim “il problema è che le persone li prendono con se senza fare una ricerca adeguata. Devi lavarli. Hanno la pelle molto sensibile, si raffreddano molto facilmente, non possono uscire, si scottano molto facilmente“.Mamma e figlio resteranno controllati dalle amorevoli cure della Fylde Coast Cats, che si prenderà cura di loro fin quando non troveranno una casa. Con i trattamenti medici sembra che le cose stiano andando per il meglio, ma è una lunga strada quella che li attende.
Koko non aveva nessuna colpa, non meritava di fare questa vita. Chi sceglie il gatto o il cane “di moda” ricordi la stori di Koco e dei suoi cuccioli senza dimenticsre quante bestiole bellissime sono nei rifugi che non desiderano altro che un po’ d’amore, L’essere umano dovrebbe imparare a portare più rispetto per ciò che lo circonda e questo comprende anche gli animali.

 

Categorie: News dal Mondo