Come per gli umani, la malattia e la vecchiaia sono momenti tristi della vita di un cane e lo sono ancor di più quando devono affrontarli da soli. Alcune famiglie non possono permettersi le cure per i propri cani malati e anziani e decidono di rinunciarvi. All’improvviso, questi cani, che hanno avuto una vita meravigliosa, finiscono soli e spaventati in un rifugio.
Immaginare di non sapere perché vieni abbandonato e vivere i tuoi ultimi giorni da solo è terribile, per Nicola Coyne inaccettabile!
Nicola Coyne, infermiera in pensione, ha deciso che doveva fare qualcosa per queste povere creature e ha dato vita al progetto The Grey Muzzle Canine Hospice.
The Grey Muzzle Canine Hospice accoglie cani alla fine della vita che sono stati abbandonati dai loro padroni per assicura loro che trascorrano il resto della loro vita sentendosi amati.
Nicola, da Nottingham nel Regno Unito, va nei rifugi della sua zona e adotta due cani anziani malati alla volta. Nella maggior parte dei casi, cerca di adottare cani che hanno unìaspettativa di dita di 6 mesi o meno. Il periodo più lungo che ha avuto un cane è di circa un anno e il più breve è stato di due settimane.
Questa donna, veramente speciale, vuole che nel periodo che gli resta da vivere, i cani possano assaporare tutto quello che può renderli felici. Si assicura anche che “completino la loro lista dei desideri”, secondo Metro. Ciò significa feste per cuccioli, gite in spiaggia, deliziose cene a base di bistecche e gelati da McDonald’s.
The Metro scrive: “Un ente di beneficenza aiuta regolarmente a dire che ‘non potrebbero essere più grati’ a Nicola, che ha dato ad alcuni dei loro animali domestici più disperati ‘amore e cure come non hanno mai ricevuto.’” Nicola spende fino a £ 500 ($ 610) per ogni cane, usando i suoi soldi e tutte le donazioni che riceve attraverso la sua organizzazione no-profit.
“Sono una vera amante degli animali, dice Nicola, e non riesco proprio aUn cane del Grey Muzzle Canine Hospice Project dove completano elenchi di secchi per cani morenti. Guarda la copia di SWNS SWHOSPICE: Incontra l'altruista amante dei cani che gestisce un ospizio per cani morenti dove li aiuta a completare una lista dei desideri di fine vita, comprese le gite al mare e le cene a base di bistecche al pub. Nicola Coyle, 46 anni, gestisce The Grey Muzzle Canine Hospice Project da casa sua, accogliendo cani nel "braccio della morte" con meno di sei mesi di vita. L'infermiera in pensione li aiuta a completare una "lista dei desideri" negli ultimi mesi e settimane, portandoli a prendere un gelato sulla spiaggia e organizzando loro feste di compleanno. sopportare il pensiero che trascorrano i loro ultimi giorni, settimane o mesi senza l’amore che meritano. Può essere davvero dura, ma alla fine è così gratificante quando riesci a rendere speciali quei momenti.”
Joanne Snaith, di Helping Yorkshire Poundies, afferma: “Nicola fa un lavoro straordinario, accogliendo i cani quando Sono stato cacciato dai loro proprietari proprio alla fine della loro vita, dando loro l’amore e la cura che la maggior parte non ha mai ricevuto prima nella loro vita. Ammiro assolutamente il lavoro di The Grey Muzzle Project.”
Nicola ha accolto 30 cani finora e li aiutati a raggiungere  il Ponte dell’Arcobaleno circondati da affetto e protezione.

 

Categorie: Storie del cuore