Aveva solo sette settimane quando è stato salvato. Era proprio messo male e aveva due gambe rotte. Ma grazie alle cure veterinarie, il gatto Salem si è ripreso ed è cresciuto rapidamente, sbocciando infine nel bellissimo gatto che ora è l’adorabile despota per la sua famiglia: “Se non ti svegli alle 8 del mattino per dargli daRescue cat who was 'life of the campus' graduates alongside proud owner - Daily Star mangiare, si siede sopra di te e ti schiaccia la faccia o ti tira i capelli finché non ti svegli – racconta la proprietaria Hailee Weader a The Dodo -. Poi inizia a girare per casa miagolando o ‘parlando’ con tutti noi e ci segue ovunque, anche sotto la doccia. Se lo ignoriamo o qualcosa non gli piace, troverà la pianta più vicina e la farà cadere dal davanzale della finestra o dal tavolo e farà un gran casino. “
Ma ironie a parte sul suo comportamento, Salem ha anche l’affettuosa capacità di capire i sentimenti delle persone di famiglia, in particolare quelli di Hailee, la sua umana del cuore: “Se è stata una brutta giornata o sto avendo un attacco di panico, vieni a sedersi vicino a me o mi strofina il naso addosso e inizia a impastare le gambe e fare le fusa. È stato sicuramente una forte fonte di conforto durante l’ultimo anno.“
Quando Hailee iniziò a prepararsi per il suo ultimo anno di college, si rese presto conto che non c’era modo di farcela senza Salem, quindi divenne ufficialmente il suo gatto di supporto emotivo all’interno della struttura scolastica: “Era una specie di bambino, una celebrità del campus, e ogni volta che camminavamo o lo spingevo nel suo passeggino per gatti, le persone ci fermavano e parlavano o lo accarezzavano per un po’. ‘
Quando finalmente arrivò la laurea, la giovane Weader sapeva che, proprio come la maggior parte delle cose, non poteva farcela senza Salem: era stata una parte importante della sua esperienza alCat Graduates With Degree In Emotional Support - The Dodo college e si meritava anche di laurearsi. Così ha deciso di portargli il suo berretto e il suo vestito di laurea in modo che potesse celebrare quel giorno con lei con una laurea in supporto emotivo: “Tutti hanno ammirato il suo vestito e lui e io abbiamo potuto goderci la nostra “laurea” insieme e festeggiare. “.

 

 

Categorie: Storie del cuore