Il dolore che si prova per la perdita di un animale è immenso e solo chi ha accolto nella propria famiglia un quattro zampe può capirlo. Pochi però si immaginano cosa voglia dire perdere un trovatello di un fifugio. Un cane che con l’impegno, attraverso il volontariato, hai cercato di farlo stare bene, farlo sentire amato, coccolato. Questo post dei volontari dell’Enpa di Voghera parla di questo amore e di questa perdita. Un sentimento che da Nord a Sud unisce i volontari Enpa di tutta Italia. Addio bullo!

“ADDIO BULLO”
Ti abbiamo risollevato da terra un’infinità di volte, siamo corsi solerti ad ogni tuo inconfondibile richiamo ma neanche moltiplicando per mille tutto ciò si riesce a quantificare il bene che ti abbiamo voluto fino alla fine, fino ad oggi.
Di parole per te ne servono veramente poche, finirebbero solo per sminuire tutto quello che è stato.
L’unica cosa da considerare è che è assurdo che un cane per trovare serenità, affetto e attenzioni debba vivere all’interno di un canile.
È stato un vero privilegio averti al fianco silenzioso e riservato per tutti questi anni.
Ciao Bullo, sei stato un caro amico, passeggia elegante come facevi un tempo…. quel lungo corridoio alla mattina presto non sarà più lo stesso da domani.

Nell’immaginario collettivo i canili e i gattili rimandano alla tristezza, alla disfatta esistenziale, alla rassegnazione emotiva quando, al contrario, sono luoghi profondamente educativi che insegnano a coltivare valori profondi, positivi unitamente a priorità esistenziali.
In questi luoghi smantellare il box di un caro amico con il quale si sono condivisi anni e anni è si un momento di dolore che mette ben in mostra, lì ammassati tutti i simboli di una vita effettivamente vissuta a metà ma è un dolore che non ti annichilisce anzi ti rinforza il cuore e si trasforma in immediato gesto di aiuto per qualcun altro….. ed è così che quella cuccia passerà ad un altro cane esattamente come i giochi e le ciotole…… e in questi 2 metri quadrati di oggetti ammucchiati è condensato tutto l’affetto che è stato dato a qualcuno attraverso gesti diretti e la partecipazione di chi pur non essendo con noi qua dentro conosce, aiuta e ricorda dando valore alle vite vissute.
In quel box ora c’è una nuova amica prontamente accolta perché bisognosa.
In un susseguirsi continuo di avvenimenti tutto scompare di fronte al grande insegnamento della vita che tra gioie e dolori fa svanire l’effimero valorizzando un impegno che non può mai permettersi di venir meno a se stesso.I canili e i gattili sono luoghi preziosi non solo per gli animali in difficoltà ma anche per coloro che con recettività vogliono arricchire la propria anima….

Nessuna descrizione della foto disponibile.
169
Commenti: 13
Condivisioni: 26
Mi piace

Commenta
Condividi
Categorie: Storie del cuore