Si dice che i gatti abbiano un debole per le donne a cui si rivolgono fiduciosi quando cercano protezione e affetto ma anche in un rude soldato i mici sanno riconoscere un cuore gattaro.
E’ la storia del gattino Salem e di Justin, un soldato di stanza in Romania che un giorno ha incontrato un gattino nero che gli ha rubato il cuore.
Salem, apparso dal nulla, ha  iniziato a seguire Justin ovunque andasse.
Ogni mattina, l’intrepido micino aspettava su un albero, fuori dalla caserma, che Justin uscisse per poi seguirlo tutto il giorno perchè ormai, aveva deciso che questo giovanottone sarebbe stato il suo umano per sempre.
Amava fare un pisolino sulle ginocchia di Justin, e se non era disponibile, Salem si sarebbe rannicchiato nel suo elmetto da combattimento.Immagine
Non ci è voluto molto perché questo gattino nero si facesse strada nel cuore di Justin.
Quando è arrivato il momento di tornare negli Stati Uniti, Justin si è reso conto che non poteva lasciare indietro il piccolo Salem ma che non sarebbe stato possibile portare immediatamente con sé il suo nuovo amico.
Per fortuna, Justin ha incontrato una volontaria di un rifugio per animali del posto e lei ha accettato di aiutare il militare a portare Salem negli Stati Uniti.
Ci sono voluti due mesi per superare le lungagini burocratiche e tutte le difficoltà logistiche ma alla fine Salem, dopo un viaggio di migliaia di chilometri, è arrivato a El Paso, in Texas dove ha potuto riabbracciare il suo amato Justin. Lì è stato accolto dalla sua nuova mamma umana e da un compagno felino, Cheddar.  Iniziare la sua nuova vita con Justin in una famiglia amorevole.

Categorie: Storie del cuore