Da molti giorni un piccolo gatto viveva su di una pensilina al di sotto di un balcone di un condominio di Taranto. Il micio si era rifugiato lì dopo la morte del suo proprietario: pur non fornendo alcun riparo dalle intemperie quella pensilina era diventata la sua oasi. Il caso era noto ai volontari dell’Enpa di Taranto i quali erano fermamente intenzionati a mettere in sicurezza l’animale ma esitavano a procedere perché, al minimo movimento maldestro, il felino rischiava di cadere. Si trattava insomma di una situazione molto pericolosa che richiedeva una strategia attenta e ponderata; una situazione così difficile che gli stessi Vigili del Fuoco erano incerti sul da farsi. Alla fine la soluzione scelta dai volontari è stata quella di sistemare una gabbia-trappola sulla pensilina ed attendere, con molta pazienza, che il gatto vi entrasse. Alla fine, dopo una settimana, il micio si è lasciato soccorrere. Mai decisione fu più avveduta, perché il gattino ha trovato immediatamente una famiglia e “conquistato” la poltrona più comoda della sua nuova casa. 

Categorie: News dal Mondo