I carabinieri della Stazione di Acri, hanno deferito in stato di liberta’ una 58enne originaria di Cosenza, per il reato di lesioni personali colpose e omessa custodia e malgoverno di animali. I militari hanno accertato il cane di proprieta’ della donna, un rottweiler senza guinzaglio ne’ museruola, trovando aperto il cancello d’ingresso, e’ uscito fuori dal giardino dell’abitazione e ha aggredito il vicino di casa 17enne, azzannandolo alla coscia destra. Il giovane, prontamente soccorso dai familiari, e’ stato trasportato presso il pronto soccorso di Acri  dove, dopo aver ricevuto le prime cure, e’ stato dimesso con una prognosi di 10 giorni. Il cane veniva momentaneamente affidato ad apposito canile per gli accertamenti del caso.
In tema di omessa custodia di animali, regolata dall’art. 672 c.p. sussiste il dovere di non lasciare libero l’animale o di custodirlo con le debite cautele al suo possesso. Non è sufficiente tenere l’animale in un luogo privato e recintato, ma è necessario che tale luogo sia idoneo a prevenirne la fuga. Non basta che l’animale pericoloso si trovi in luogo privato o recintato, ma è necessario che in tale luogo non possano introdursi estranei. 

Categorie: News dal Mondo