Nel film “Entertainment” prodotto a Bollywood del 2014, un cane ereditava il favoloso patrimonio di un ricco commerciante di diamanti. Qualcosa di molto simile sta accadendo, anche se con capitali diversi, sempre in India nel quartiere Chhindwara del Madhya Pradesh.
Disgustato e deluso da una prolungata faida familiare, un contadino di 50 anni, Om Narayan Verma, ha nominato la sua seconda moglie Champa Bai e il cane Jacky come successori ed eredi legali della proprietà di famiglia dopo la sua morte.
Il testamento legalmente autenticato del contadino di mezza età menziona che ha un amore immenso per sua moglie Champa Bai e il cane Jacky, poiché sono gli unici che si sono presi cura di lui.
Inoltre, aggiunge che dopo la sua morte, chiunque si prenda cura del suo cane Jacky, avrà il diritto di usufruire della quota ereditaria del cane e dopo la morte di Jacky, chiunque si sia preso cura dell’animale erediterà la quota di proprietà del cane.
Verma ha dichiarato di aver fatto il testamento spinto dalla rabbia e dalla delusione per il comportamento avido e rancoroso dei suoi parenti che ha voluto punire così.
“Il certificato notarile non include solo il nome del mio cane, ma anche il nome di mia moglie Champa Bai. Ho menzionato il nome del mio cane per assicurarmi che i miei familiari si prendano cura di Jacky anche dopo la mia morte. Ora l’intera questione è risolta”, così ha dichiarato Verma, ex sarpanch del villaggio.
Verma, che possiede circa 21 acri di terra, dice di non aver mai pensato che il suo testamento avrebbe suscitato tanto clamore.
L’uomo ha due mogli. Due figlie e un figlio dal primo matrimonio e due figlie dalla seconda moglie, che si prende cura di lui.
Il parlamentare di Chhindwara, ha chiarito: “La strana volontà di fare del cane il suo erede legale della proprietà è stata fatta da Verma solo per dare una lezione alla sua famiglia. Om Narayan Verma, già rappresentante agricolo del villaggio, è un uomo saggio e rispettabile. ”
Fonte: newindianexpress.com

 

Categorie: News dal Mondo