L’arrivo della primavera è un momento bellissimo per i nostri 4zampe: passeggiate nel verde, pisolini al sole e giochi al parco con gli amici senza l’assalto della calura. Ma dobbiamo osservare delle accortezze perchè altrimenti la bella stagione non sarà tutta rose e fiori per i nostri cani e gatti.
Conoscendo alcuni dei pericoli a cui sono esposti i nostri amici a quattro zampe, sarà più facile tenerli lontani in modo da garantire, anche in questa stagione, una vita all’aria aperta senza pericolosi incidenti per cani e gatti.
Soprattutto per chi ha un giardino, ma anche chi è solito portare il cane a spasso nella natura o se il gatto è abituato a uscire di .
Una “giungla di pericoli” è rappresentata dai giardini dove sbocciano fiori bellissimi ma tossici.
Nei gigli ad esempio sono presenti tossine pericolose perché influenzano in senso negativo la funzionalità epatica del gatto: attenzione, quindi, a scegliere di adornare la casa con piante e fiori che non siano pericolosi per il micio.

In questo periodo si cominciano a vedere le prime zanzare che trasportano le forme larvali dei vermi della filarosi. Durante il pasto di sangue sull’animale, i parassiti vengono iniettati nell’apparato circolatorio dell’animale e si sviluppano al suo interno. I vermi responsabili della filariosi sono uno tra i pericoli più insidiosi di primavera, per cani e per gatti. Contro questi parassiti, l’arma migliore a nostra disposizione è la prevenzione per cui, è importante attrezzarsi con un certo anticipo e iniziare la profilassi anti filariosi già in primavera.

Le allergie non sono una prerogativa solo gli esseri umani. Queste fastidiose reazioni ai pollini possono colpire i cani e i gatti, soprattutto in fase di cambio di stagione. I sintomi delle allergie primaverili negli animali domestici sono molto simili a quelli che si possono trovare nelle persone: starnuti, prurito, eruzioni cutanee e problemi respiratori.
Tra le piante pericolose anche la cycas revoluta,  una pianta altamente tossica per gli animali domestici e in particolare per i cani, che può causare gravi reazioni già pochi minuti dopo l’ingestione da parte dell’animale. Molto diffusa nelle case e nei giardini di tutta Italia, è pericolosa in particolare per la salute del fegato: il danno epatico che ne deriva può causare letargia e convulsioni.
Non sono certo solo questi i pericoli  che arrivano con la primavera per i nostri pet. Non dimentichiamo altre gravi minacce come la Leishmaniosi trasmessa da un flebotomo e poi i temibili forasacchi ben più noti.

 

Categorie: Curiosità