Domenica scorsa la Guardia Costiera di Salerno ha portato a termine, con successo, un’operazione di soccorso a favore di un cagnolino abbandonato sulla spiaggia del Cavallo Morto, nel Comune di Maiori (Salerno).
La sala operativa della Capitaneria di Porto di Salerno ha ricevuto diverse segnalazioni da parte di diportisti che informavano della presenza di un cane di piccola taglia, di colore nero, disperso sulla spiaggia del Cavallo Morto una zona accessibile solo via mare con  piccoli natanti.
La foto del meticcio nero abbandonato, era cominciata a circolare sui social dal primo pomeriggio ed era chiaro che il piccoletto era destinato a morte sicura perché in una vera e propria trappola. Già, perché quella cala, con uno strapiombo di oltre sessanta metri, è raggiungibile soltanto via mare.
Gli uomini della Capitaneria di porto di Maiori, allertati dalla centrale di Salerno con una motovedetta hanno raggiunto la spiaggetta per recuperare il cucciolo.
Il cagnetto è apparso subito molto spaventato e ciò ha rallentato le operazioni di salvataggio. Dopo circa tre ore, il personale intervenuto è riuscito a trarre in salvo il cagnolino.
Verificata la mancanza di microchip, l’animale, dal peso di una decina di chili, è stato visitato, lavato e rifocillato. Attualmente è affidato alla custodia di un volontario dell’Enpa Costa d’Amalfi, pronto per essere adottato da chiunque si mostrerà intenzionato a garantirgli affetto e cure amorevoli, altrimenti sarà consegnato al Comune di Maiori e successivamente al canile.

Categorie: News dal Mondo