Durante il giro per la distribuzione di cibo ai randagi dell’isola, Angela e Manori, volontarie Enpa della Sezione di Lipari, avevano sentito dei lamenti provenire dalla vegetazione, un punto difficile da raggiungere, pieno di rovi. Certe che il cane fosse rimasto intrappolato nel groviglio della vegetazione e non riuscisse a liberarsi, avevano chiamato i vigili del fuoco che sono subito arrivati sul posto. Purtroppo i rovi erano troppo alti e fitti e l’operazione non è andata a buon fine. Tuttavia Angela e Manori non si sono date per vinte e dopo un paio di ore, hanno nuovamente raggiunto il posto da cui provenivano i forti lamenti e insieme ad un amico sono riuscite a recuperare la cucciola, accorgendosi solo in quel momento che era rimasta intrappolata con la zampa destra in una tagliola. La cagnetta è stata subito trasportato dalla veterinaria dell’isola, che ha provveduto alla rimozione della tagliola e l’amputazione di un dito. La cucciola battezzata da una delle soccorritrici Eco, adesso è monitorata presso la degenza delle volontarie Enpa di Lipari.

 

Categorie: News