Il portale dedicato
al mondo degli animali
Online
dal 2010

Patrocinato 
dall’Ente 
Nazionale 

Protezione 
Animali 

Con il patrocinio di ENPA

Alex, coniglietto gigante, fa il "volontario" negli ospedali e negli aeroporti californiani

05/03/2024

Un coniglietto di 13 chili salvato da un macello è diventato una celebrità locale, partecipando agli eventi con la sua piccola auto elettrica. Josh Row, 45 anni, e Kei Kato, 38 anni, hanno salvato questa bestiola dall’allevamento di animali da carne in California, dove era nato e cresciuto per essere destinato a finire in tegame, ma la vita per lui aveva altri piani. I due coniugi avevano subito intuito che Alex, questo è il nome che gli hanno dato, era speciale e appena è stato possibile lo hanno portato con loro nelle tante attività di beneficenza a cui si dedicano. E’ stata una indovinata intuizione: “Abbiamo pensato perché non portarlo con noi perché sapevamo che le persone lo avrebbero amato tanto quanto noi.”
Alex con Kei e Josh  ha cominciato visitando mense e abitazioni per poveri regalando un sorriso a tutti. Josh è un ingegnere meccanico, quindi è sempre alla ricerca di nuovi modi per dare ad Alex un’attrattività speciale e gli ha anche regalato una macchinetta elettrica, una Mercedes SLK, che imparato a usarla abbastanza velocemente  con cui partecipare agli eventi. A causa delle dimensioni (cresciute) di Alex, la coppia gli ha comprato una G-wagon e ha aggiunto due batterie per e-bike per l’alimentazione.
Kei e Josh non si sarebbero mai aspettati che Alex sarebbe diventato così famoso: “Così tanti video sono diventati virali adesso, è pazzesco. Ci piace metterlo in mostra perché fa sentire meglio le persone e ama anche l’attenzione.”
La coppia lo ha portato negli ospedali e negli aeroporti per calmare passeggeri nervosi e pazienti malati. Fin ad oggi Alex ha partecipato a più di 200 eventi.
Hanno anche organizzato una corsa di beneficenza per lepri e tartarughe per il compleanno di Alex, nella quale sfortunatamente Alex è stato il perdente.


Categorie: Altri Pet, Curiosità