Davide Battistini, l’animalista ravennate che dal primo gennaio era in sciopero della fame per chiedere che venisse vietato tenere i cani legati alla catena, è riuscito a scuotere le istituzioni e potrà sospendere la sua protesta. A chiedergli di tornare a nutrirsi l’assessore del Comune di Ravenna ai diritti degli Animali  che, ribadendo “la preoccupazione per la salute di Battistini”, conferma l’impegno degli organismi istituzionali a seguire il percorso corretto per affrontare il problema.
Per iniziativa del sindaco  e alla presenza dell’assessore, si e’ svolto infatti, ieri in municipio, un incontro con il consigliere regionale  allo scopo di verificare l’impegno dell’assemblea regionale a migliorare la normativa per il benessere animale, con particolare attenzione alla condizione specifica dei cani tenuti alla catena.
Intanto, il Comune di Ravenna, nel confermare “l’intenzione di attivare un tavolo di lavoro tecnico per presentare in commissione consigliare una proposta di regolamento comunale”, auspica di poter “recepire al piu’ presto le disposizioni di un provvedimento regionale che detti norme piu’ favorevoli al rispetto della vita dei cani negli spazi privati aperti, in regime di sicurezza per le persone”.

Categorie: News dal Mondo