Il portale dedicato
al mondo degli animali
Online
dal 2010

Patrocinato 
dall’Ente 
Nazionale 

Protezione 
Animali 

Con il patrocinio di ENPA

Benessere animali, la Francia, vietata vendita di cani e gatti nei negozi, stop agli animali in circhi e parchi acquatici

27/10/2021

Il Parlamento francese sta per varare delle normative volte a garantire e rafforzare la tutela del benessere animale. Nel testo, come riportato da notizie.it, prevede una serie di importanti provvedimenti che prevedono, subito dopo l’appovazione della legge la chiusura degli allevamenti di visoni, a seguire il divieto di far esibire animali selvatici nei circhi o le specie marine nei parchi acquatici. Il disegno di legge punta a vietare la vendita di cuccioli di cane e gatto nei negozi e rende più dure le pene per gli abbandoni e i maltrattamenti.Vendita di cani e gatti nei negozi vietata in Francia: stop animali al circo e delfini nei parchi. Le associazioni esultano
Le nuove misure non saranno adottate tutte insieme, ma in modo graduale, con un calendario preciso. “È una vittoria per la causa animale” ha annunciato Christophe Castaner, leader dei deputati del partito La République En Marche. Il premier Jean Castex ha voluto condividere “l’orgoglio di tutti i parlamentari che hanno reso possibile questo testo” e ha sottolineato che “il benessere degli animali è una preoccupazione centrale per i concittadini“.
La Francia adottare gradualmente queste misure volte al benessere degli animali:
il divieto di vendita di cuccioli di cani e gatti nei negozi di animali e di esporli animali in vetrina dal 1 gennaio 2024;
Una supervisione della vendita di animali online per contrastare il traffico illegale di specie;
Istituzione del “certificato di conoscenza” per adottare animali domestici con più consapevolezza;
Fine dello sfruttamento commerciale delle specie selvatiche: il divieto entrerà in vigore entro due anni, mentre la presenza degli animali nei circhi sarà vietata entro 7 anni come il divieto di tenere cetacei in cattività nei parchi acquatici.
Alle nuove disposizioni consegue l’inasprimento delle pene rivolto anche a coloro che abbandonano gli animali domestici. La Francia ha il triste primato a livello europeo per l’abbandono di cani e gatti e con la pandemia si è registrato un aumento molto significativo.
Un impegno quello della Francia che apre un percorso in tutti i Paesi dell’Unione Europea.


Categorie: News dal Mondo

In Messico i tifosi possono andare allo stadio con il cane

27/10/2021

Un gesto veramente gradito quello dello stadio messicano Corregidora per  quei tifosi che non vogliono perdere una partita ma neppure abbandonare mai i loro amici animali. Nella platea dello stadio, nella parte bassa della struttura, il Querétaro Fútbol Club, club del campionato messicano, ha allestito uno spazio con 16 posti a sedere dove i tifosi potranno assistere agli incontri del team nero-blu con i loro cani o gatti alle gare. Debutto per la novità nel match del torneo di Apertura che i Gallos Blancos hanno vinto 1-0 martedì scorso contro i Rayados de Monterrey. Il settore dell’ìimpiantoLa tribuna per cani e gatti nasce allo stadio a Queretaro in Messico-  Corriere.it riservato anche ai 4zampe, sono state installate delle vetrate che riducono il rumore per garantire la tranquillità degli animali domestici in veste di spettatori. Ma non finisce qui, il settore è diviso in box, in cui possono trovare posto quattro persone e due animali di media taglia. E’ stata anche attrezzata un’area «pet friendly» dispone di recinti di riposo per tenere gli amici a quattro a zampe al sicuro, mentre i proprietari vanno al bar o in bagno.
Se l’esperienza risulterà positiva i sedici posti riservati potrebbero essere aumentati nel Corregidora e il progetto adottato negli stadi di altri Paesi

 


Categorie: News dal Mondo

Bocconi avvelenati per i cani delle tartufaie, controlli carabinieri. In azione anche i cani antiveleno

27/10/2021

Polpette rosse, con all’interno capsule bluastre, sono state trovate nel territorio di San Marzano Oliveto, in luoghi abitualmente battuti da ‘trifolao’ e dai loro cani alla ricerca dei preziosi tartufi. Bocconi avvelenati che avrebbero ucciso i preziosissimi animali, ma anche portato gravi conseguenzeTi presento... la cerca del tartufo - Il problema dei bocconi avvelenati - Ti presento il cane all’ambiente. Sono state le segnalazioni degli stessi trifolao a far scattare i controlli dei carabinieri di Canelli e dei forestali, soprattutto tra le tartufaie di regione Saline, nel Comune di San Marzano Oliveto, area dove e’ stato trovato il maggior numero di bocconi sospetti. Le ricerche, nei prossimi giorni, saranno estese ai comuni limitrofi, anche con l’impiego di una unita’ cinofila antiveleno, del Gruppo Carabinieri Forestale di Cuneo. Kira, questo il nome di una femmina di pastore belga Malinois, e’ addestrata alla ricerca di sostanze velenose. “Kira e gli altri cani delle unita’ cinofile antiveleno del Piemonte – spiegano i carabinieri – sono addestrati nella ricerca di sostanze organiche e di sostanze chimiche. Il loro compito e’ quello di ricercare, anche in posti poco accessibili, bocconi sospetti e carcasse di animali. Ad ogni rinvenimento il cane antiveleno si limita a segnalarlo con un linguaggio codificato al proprio conduttore esperto, il quale decide se repertare quanto trovato e se farlo analizzare”. (ANSA)


Categorie: Varie

Sparava agli animali per hobby "perché sporcano". Le Guardie Zoofile dell’Enpa di Vicenza lo denunciano.

27/10/2021

Lo scorso settembre una residente di Camisano Vicentino si è rivolta alle Guardie Zoofile dell’Enpa di Vicenza raccontando di aver assistito all’uccisione di un colombaccio “columba palumbus”. La testimone ha spiegato ai volontari che era andata come al solito a portare da mangiare ad un gatto, che teneva in un recinto apposito perché in cura, quando ha sentito l’ennesimo colpo di fucile ad aria compressa provenire dal cortile del suo confinante, dopo di che qualcosa rotolare nell’albero sopra la sua testa e cadere a terra a meno di un metro: era un grosso colombo morente.
Spaventata ha urlato e inveito contro il suo vicino di casa senza ottenere risposta. Da tempo lo sentiva sparare ed era preoccupata per il fatto che erano spariti dei gatti e si era chiesta più volte se ci fosse una correlazione tra questo fatto e quell’uso intenso delle armi da parte del confinante. Le Guardie hanno sequestrato l’animale abbattuto e hanno ascoltato il presunto responsabile dell’uccisione. Di fronte all’evidenza dei fatti l’uomo ha ammesso di sparare ai colombi “torraioli” perché sporcano.Disinfestazione dai Piccioni a Como (Preventivo Gratuito)
“Avere messo in circolazione queste armi senza tracciabilità è stato un errore clamoroso e ne stiamo pagando tutti le conseguenze – ha affermato l’Ispettore Regionale Guardie Zoofile del Veneto Renzo Rizzi – per gli operatori diventa un rebus trovare chi ha sparato, chiunque ora potrebbe avere un’arma, non solo ma risulta essere abbastanza facile modificarle e farle diventare molto più potenti. Le uccisioni e i ferimenti di animali d’affezione colpiti da queste armi, gatti in particolare, si stima che siano aumentati negli ultimi 5 anni nella nostra Provincia quasi del 200%”.


Categorie: Varie

Sara Turetta in campo al Derby Dinamo Rapid a Bucarest per promuovere l'adozione dei cuccioli

27/10/2021

Vi avevamo già raccontato la fantastica iniziativa congiunta della contea di Ilfov e la federazione calcistica nazionale che vedrà per tutto l’anno i cuccioli provenienti dal canile di Branesti veri protagonisti delle partite di serie A.
Ora l’associazione Save the Dogs and other Animals nella persona della Presidente Sara Turetta si è unita ai volontari del dipartimento della protezione animali della provincia di Bucarest e ha “consegnato” un cucciolo adorabile ad uno dei giocatori in campo, un gesto simbolico che vuole sensibilizzare sul tema delle adozioni dai canili. Calciatori in campo con i cagnolini da adottare: come in Romania
Finora tutti i cani scesi in campo in occasione delle precedenti partite sono stati adottati grazie allo straordinario lavoro dei volontari impegnati in questo progetto che stanno gestendo anche i processi di controlli pre e post adozione. Un grande plauso e tutto il nostro sostegno va a Hilde Tudora di Protectia Animalelor CJ Ilfov, la consigliera che ha ideato il progetto.
Save the Dogs sta lavorando per poter replicare l’iniziativa anche in Italia.
Sarebbe veramente un progetto da copiare!


Categorie: News dal Mondo

Un anziano, un cane e un gatto: l'amicizia quando meno te l'aspetti

26/10/2021

Una donna guarda fuori dalla finestra e vede qualcosa che le riempirà il cuore di emozioni: un anziano che aiuta il suo cane a fare amicizia con un gatto Cheyenne Tyler Berry era a casa a finire di rimettere in ordine la cucina quando qualcosa fuori dalla finestra sopra il lavello ha attirato la sua attenzione e poi le ha rubato il cuore.
Lì, passeggiando pacificamente lungo il marciapiede, c’era un uomo anziano e il suo cagnolino. A quanto pare erano appena usciti per il loro giretto quotidiano ma ad un certo punto avevano rallentato fino a fermarsi.
La prima cosa che Berry aveva notato dalla sua finestra era il cane, che “scodinzolava, saltava tutto felice, sembrava aver visto qualcosa di meraviglioso”, ha detto Cheyenne a The Dodo.
Quando si mosse per vedere meglio, vide che su un muretto c’era George, il gatto rosso del suo vicino. Era il piccolo felino ad aver attirato l’interesse del cagnetto.Cagnolino a spesso con il suo papà fa amicizia con un gatto - Bigodino
Invece di tirare via il cane per paura di un graffio, l’anziano ha fatto esattamente il contrario. Ha sollevato il suo cane per permettergli difare amicizia con George.
L’incontro è stato breve, ma si può dire intenso per i due animali intenti a godersi la giornata, ma quel tenero scambio di gioia è qualcosa che Cheyenne non dimenticherà presto.”Mi ha fatto piangere perché ero scioccata di aver visto di persona un momento così dolce”, ha detto Berry, riassumendo i suoi sentimenti in un post online: “Da allora non ho più smesso di sorridere”.


Categorie: News dal Mondo

I diritti degli animali diventano una questione chiave nelle elezioni generali in Giappone

26/10/2021

Mentre in Giappone la campagna per le elezioni generali del 31 ottobre si surriscalda, i partiti di governo e di opposizione non stanno solo pubblicizzando le loro politiche economiche e diplomatiche, ma in tutti i loro programmi sono evidenziati piani per il benessere degli animali nella speranza di attirare un più ampio sostegno tra gli elettori.
Tra la crescente consapevolezza delle decine di migliaia di cani e gatti abbattuti ogni anno nel paese e la questione dell’accaparramento di animali che attira l’attenzione dell’opinione pubblica, un gruppo parlamentare interpartitico ha lavorato a revisioni legali, con luna legge emanata nel 2019 che aumenta le sanzioni per abuso di animali e richiede che gli animali siano dotati di microchip.La revisione della legge per la protezione degli animali impone una pena detentiva fino a un anno o una multa fino a 1 milione di yen ($ 8.770) se qualcuno abusa degli animali accumulandoli in cattive condizioni di vita. In Giappone, ci sono stati molti casi in cui gli individui hanno tenuto più di 100 animali e non sono riusciti a prendersene cura a sufficienza.
Nelle sue promesse elettorali, il Partito Liberal Democratico al governo promette di reprimere i commercianti di animali irresponsabili e facilitare le adozioni di cani e gatti salvati dopo essere stati abbandonati dai loro proprietari originali, cercando di ridurre a zero il numero di animali domestici soppressi.
Il principale partito di opposizione, il Partito Democratico Costituzionale del Giappone, chiede di aumentare le responsabilità dei commercianti di animali e di inasprire le sanzioni per gli abusi. Si impegna inoltre a elaborare una legislazione sul benessere degli animali e a istituire un sistema per sottrarre animali domestici ai proprietari abusivi.
Komeito, il partner di coalizione dell’LDP, ha proposto misure contro l’accaparramento di animali e combinando politiche che coprono ilCani di razza tra gli escrementi: chiuso negozio di animali - Ottopagine.it Salerno benessere sociale e la protezione degli animali, come aiutare gli anziani a convivere con gli animali domestici. Il partito chiede anche la promozione di infermieri per animali da compagnia.
Le case famiglia con animali domestici sono state al centro dell’attenzione in quanto apparentemente aiutano a guarire i residenti riducendo il numero di animali soppressi. Secondo il ministero dell’Ambiente, il Giappone ha abbattuto circa 33.000 cani e gatti nell’anno fiscale 2019. Il Japan Innovation Party, una delle forze di  opposizione più piccole,  promette di creare un sistema per monitorare l’abuso di animali domestici e chiede di ridurre loMeno allevamenti intensivi, meno epidemie - Il Tascabile stress sugli animali da allevamento.Il Reiwa Shinsengumi, un partito di recente formazione, è alla ricerca di rifugi pubblici permanenti per animali, un divieto alla vendita commerciale di animali vivi nei negozi di animali e migliori condizioni di vita per il bestiame.

Fonte: Kyodonews,net

 

 

 


Categorie: News dal Mondo

"Mese dell'Ipertensione felina". Se tuo gatto ha più di 7anni ad ottobre chiedi la misurazione della pressione al tuo veterinario

26/10/2021

Ottobre è il Mese dell’Ipertensione Felina, la campagna di sensibilizzazione sull’ipertensione felina, promossa da Ceva Salute Animale, in collaborazione con ANMVI, Associazione Nazionale Medici Ceterinari Italiani.
L’ipertensione felina è una condizione ancora poco conosciuta e sottodiagnosticata in molti gatti a rischio. Ceva Salute Animale, industria farmaceutica, è pioniera nello studiare l’ipertensione felina e aumentarne la3° Mese dell'Ipertensione Felina / Animali da compagnia / News / Ceva Italy conoscenza, così come nell’incoraggiare i Medici Veterinari ad effettuare la misurazione della pressione come screening di routine. “Circa due terzi dei proprietari di gatti non ha mai sentito parlare di ipertensione, soprattutto per la natura subdola della malattia”, afferma il dottor Marco Melosi Presidente dell’Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani (ANMVI). “Il campanello d’allarme suona infatti solo nel momento in cui insorgono sintomi gravi e spesso irreversibili ad organi come reni, occhi, cuore e sistema nervoso. Ecco perché l’ipertensione è spesso chiamata «killer silenzioso»”- spiega Melosi.
Cosa sappiamo sull’ipertensione felina e la misurazione della pressione ad oggi? Da poco sono disponibili i risultati di Mercurychallenge, la più grande indagine mai effettuata sulla pressione nei gatti oltre i 7 anni di età, supportata da Ceva, che ha raccolto i dati sulla pressione sistemica di oltre 10.000 gatti in diversi paesi europei. L’indagine ha svelato un’incidenza dell’ipertensione felina decisamente superiore a quanto si stimasse finora: oltre il 40% dei gatti oltre i 7 anni di età è infatti risultato iperteso. La patologia concomitante maggiormente diagnosticata è stata la malattia renale cronica, presente in 1 gatto iperteso su 3, seguita dall’ipertiroidismo.
I risultati di Mercurychallenge confermano l’importanza della prevenzione tramite la misurazione della pressione almeno una volta all’anno in tutti i gatti oltre i 7 anni di età, come raccomandato anche dalle linee guida della Società Internazionale di Medicina Felina (ISFM). La misurazione della pressione è facile, veloce e non dolorosa, come nell’uomo; questo è emerso ancheMaggio, un intero mese dedicato a conoscere l'ipertensione felina - Animali - quotidiano.net dall’indagine, con 9 gatti su 10 dimostratisi calmi e cooperativi durante la misurazione della pressione, esame che ha richiesto nella maggior parte dei casi non più di 10 minuti!


Categorie: Curiosità

FAO lancia piattaforma per scambio dati su malattie animali. Pandemia ha mostrato importanza sistemi allerta

26/10/2021

Una piattaforma che consente di monitorare la diffusione delle malattie animali e il rischio di nuovi focolai nel mondo, permette lo scambio di dati e l’individuazione di eventi e tendenze associati alle malattie. Un sistema avanzato che puo’ aiutare i paesi a pianificare le loro strategie di controllo delle malattie e a indirizzare i loro interventi. E’ EMPRES-i+ il nuovo sistema di informazione globale sulle malattie degli animali lanciato dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO). La pandemia da Covid-19 ha evidenziato, infatti, l’importanza dei sistemi di allerta precoce sulle malattie che dagli animali possono trasmettersi all’uomo. I dati forniti dalla Fao rilevano che il 75% delle nuove malattie infettive emerse negli ultimi decenni hanno le loro origini negli animali. Ad esempio, la peste suina africana e’ tra le malattie che attualmente creano piu’ preoccupazione. In Africa ha gia’ causato perdite tra i 55 e 130 miliardi di dollari e ha recentemente colpito anche le Americhe. “Dobbiamo dare priorita’ e rafforzare il settore della salute animale”, ha detto il Direttore Generale della FAO, Qu Dongyu, presentando EMPRES-i+ eQui nasceranno i prossimi coronavirus sottolineando che i sistemi nazionali e internazionali efficaci nel campo della salute degli animali sono essenziali per prevenire le malattie, garantire alimenti sicuri e proteggere gli interessi degli agricoltori. Il mondo di oggi, segnato dalla globalizzazione e dall’iperconnessione, ha aggiunto, favorisce la rapida diffusione di malattie oltre i confini. In questo contesto, i sistemi informativi sulle malattie devono essere molto piu’ efficienti in termini di raccolta di big data, molto piu’ sensibili nella loro capacita’ di rilevare eventi insoliti e in grado di diffondere rapidamente le informazioni. La FAO ritiene che la salute degli animali sia essenziale per la sicurezza alimentare e nutrizionale e per il raggiungimento di molti obiettivi di sviluppo sostenibile, compresi quelli relativi al miglioramento della produzione, all’eliminazione della poverta’, all’eliminazione della fame e alla garanzia di una vita sana per tutti. (ANSA)


Categorie: News dal Mondo

Durante una rapina perde il suo cagnolino, recuperato a Termini la polizia locale rintraccis ls proprietaria

26/10/2021

Stava svolgendo il consueto servizio di vigilanza nei pressi della stazione Termini, la pattuglia della polizia locale del I gruppo “ex Trevi” che, ieri mattina, allertata da un cittadino della presenza di un cagnolino che vagava smarrito, e’ intervenuta in soccorso del piccolo, rifugiatosi impaurito all’interno di un’attivita’ commerciale della zona. Il piccolino, un Jack Russel, spaventato ma in buone condizioni, e’ stato portato presso la sede di via della Greca,Ritrovato il cucciolo Milky: la padrona lo aveva perso dopo essere stata rapinata a Termini dove gli agenti del reparto tutela ambiente si sono immediatamente attivati, fornendogli acqua e cibo e riempiendolo di tutto l’affetto necessario per tranquillizzarlo. Essendo sprovvisto di collare con microchip, i caschi bianchi hanno avviato una serie di accertamenti nel tentativo di rintracciare il proprietario. Grazie ad un’accurata analisi sulla rete e ad un attento monitoraggio degli annunci per animali smarriti, e’ stato possibile risalire alla padrona, la quale aveva pubblicato un avviso sui canali social a seguito dello smarrimento del suo Milky, avvenuto la sera prima. Secondo quanto si apprende, la giovane, italiana di 22 anni, era a passeggio con il piccolo, quando e’ stata rapinata e, mentre tentava di difendersi dall’aggressore, aveva perso il suo cagnolino. Grazie alla sensibilita’ e ad uno spiccato spirito d’iniziativa del personale, diretto dalla dirigente Donatella Scafati, Milky ha potuto di nuovo essere tra le braccia della sua padrona che, alla vista del piccolo, e’ scoppiata in lacrime di gioia, dopo il grande spavento. Enorme la gratitudine espressa con affetto nei confronti degli agenti per la premura e le attenzioni dimostrate.


Categorie: Varie

“La fattoria dei nostri sogni” film di una vita vissuta in armonia con la natura. Una scelta partita dall’adozione di un cane

25/10/2021

Secondo appuntamento d’autore per l’iniziativa firmata da Agis-Anec Lazio I CINEMA: “SALE” DELLA VITA, che approda mercoledì 27 ottobre al Multisala Moderno di Rieti per un incontro che vedrà protagonista il fisico Valerio Rossi Albertini, in conversazione con Roberto Ippolito, per parlare di ambiente, equilibrio, relazioni affettive ed ecologia, attraverso la visione di un film documentario ispirato ad argomenti di estrema attualità, quali il coraggioEvento sospeso | #CinemaalMAXXI | “La fattoria dei nostri sogni” di John Chester – Fondazione Cinema per Roma di costruire nuovi stili di vita, a partire dall’agricoltura e alimentazione biologica.
L’opera in questione è “La fattoria dei nostri sogni”, girato nel 2018 da John Chester su un’esperienza autobiografica che ha segnato profondi cambiamenti all’interno del suo pensiero e modo di vivere. Con l’aiuto di una squadra di cineoperatori, Chester testimonia infatti, insieme alla moglie Molly, otto anni di vita vissuta alternativamente in armonia e in lotta per la sopravvivenza con la natura. Una scelta che parte dall’adozione di un cane la cui integrazione ed il cui benessere futuri, impossibili da gestire in una società metropolitana, guideranno il protagonista e la moglie a scegliere una dimensione esistenziale più sostenibile, a contatto con la Natura e riuscendo a far rifiorire un ormai debolissimo ecosistema.La fattoria dei nostri sogni: un'esperienza umana e cinematografica
La serata avrà inizio alle ore 19. L’ingresso è di € 5, previa presentazione del green pass.

Info, prenotazioni e biglietti al sito del cinema: www.multisalamoderno.com

L’opera in questione è “La fattoria dei nostri sogni”, girato nel 2018 da John Chester su un’esperienza autobiografica che ha segnato profondi cambiamenti all’interno del suo pensiero e modo di vivere. Con l’aiuto di una squadra di cineoperatori, Chester testimonia infatti, insieme alla moglie Molly, otto anni di vita vissuta alternativamente in armonia e in lotta per la sopravvivenza con la natura. Una scelta che parte dall’adozione di un cane la cui integrazione ed il cui benessere futuri, impossibili da gestire in una società metropolitana, guideranno il protagonista e la moglie a scegliere una dimensione esistenziale più sostenibile, a contatto con la Natura e riuscendo a far rifiorire un ormai debolissimo ecosistema.
La serata avrà inizio alle ore 19. L’ingresso è di € 5, previa presentazione del green pass.
Info, prenotazioni e biglietti al sito del cinema: www.multisalamoderno.com

 

Trama:

Los Angeles. John Chester, un operatore video, e la moglie Molly, una food blogger, adottano il cane Todd, promettendo all’animale che rimarranno sempre insieme. Ma ogni volta che i due devono lasciare il cane nel loro piccolo appartamento, Todd abbaia ossessivamente, generando le proteste dei vicini. Nonostante gli sforzi, non riescono a trovare alcuna soluzione al problema e, quando i Chester ricevono l’avviso di sfratto a causa del rumore, piuttosto che tradire la promessa fatta a Todd decidono di cambiare radicalmente vita. Lasceranno l’appartamento e la città per seguire il loro antico sogno: creare una fattoria secondo i principi dell’agricoltura sostenibile. Nonostante nessuno dei due abbia alcuna esperienza nel campo, riescono a trovare dei finanziatori e acquistano una fattoria abbandonata a Ventura County. Con l’aiuto del guru dell’agricoltura Alan York, abbracciano la dura vita contadina, facendo faticosamente rifiorire l’esausto ecosistema del luogo.

VALERIO ROSSI ALBERTINI, fisico, ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche, accademico, attivo nella divulgazione scientifica televisiva. È specializzato in metodi di indagine sia teorici sia sperimentali, di materiali e dispositivi avanzati per la produzione e l’accumulo di energia, quali celle a combustibile, celle fotovoltaiche organiche, batterie a ioni di litio. Con il suo gruppo di lavoro al Cnr presso l’Istituto di Struttura della Materia ha ideato apparecchi innovativi. Insegna Scienza dei Materiali nel Dipartimento di Chimica dell’Università “La Sapienza” ed è professore a contratto di “Tecniche e linguaggi della comunicazione scientifica a “Tor Vergata” a Roma. Conduttore di proprie rubriche su Rai1, partecipa assiduamente a programmi tv approfondendo e spiegando questioni legate alla scienza. Dal 16 ottobre 2021 interviene a “Ballando con le stelle” su Rai1. Tra i suoi libri “Un pianeta abitabile” pubblicato con Longanesi nel 2020.

ROBERTO IPPOLITO è scrittore, giornalista e organizzatore culturale. Autore di libri d’inchiesta best seller sulla legalità e sulla cultura. L’ultimo è “Delitto Neruda” (Chiarelettere) con le rivelazioni sulla morte del poeta. Fra i precedenti “Ignoranti” e “Abusivi” (Chiarelettere), “Evasori” e “Il Bel Paese maltrattato” (Bompiani). Conoscitore del mondo letterario, dà vita a eventi che portano la cultura fra la gente nei luoghi più vari: centri commerciali, mondiali di nuoto, navi, aeroporti, pullman, scuole, musei, siti Unesco, parchi. Ha curato a lungo l’economia per “La Stampa”, è stato direttore comunicazione Confindustria e relazioni Luiss di Roma dove ha insegnato alla Scuola superiore di giornalismo.


Categorie: Animali e Cultura

Cane bloccato sottoterra a Valledolmo (PA), liberato dai vigili del fuoco con un complesso intervento (video)

25/10/2021

Ci sono volute circa cinque ore di lavoro ai vigili del fuoco del comando di Palermo per liberate la notte tra venerdì e sabato un cane che era rimasto intrappolato in una frattura rocciosa a Valledolmo a una profondita’ di circa due metri. La squadra, valutando l’impossibilità di accedere all’interno della cavità, ha richiesto sul posto l’invio del personale USAR, specializzato nelle attività di ricerca e soccorso sotto maceria. I pompieri specializzati  sono risusciti a creare un varco nella roccia che ha consentito di raggiungere l’animale e di liberarlo, Il cane era ricoperto dalla terra, e’ stato trasportato presso la clinica veterinaria per gli accertamenti sanitari. Le operazioni di salvataggio, durate circa cinque ore, si sono concluse dopo la mezzanotte. 

GUARDA IL VIDEO IN ALTO E LA GALLERY  IN BASSO

 


Categorie: Varie