Il portale dedicato
al mondo degli animali
Online
dal 2010

Patrocinato 
dall’Ente 
Nazionale 

Protezione 
Animali 

Con il patrocinio di ENPA

Balena spiaggiata divorata da centinaia di squali

29/06/2012

Una balena si è spiaggiata questo fine settimana nel nord-ovest dell’Australia, vicino a Coral Bay e un gruppo di squali tigre, forse centinaia, l’hanno divorata di fronte ai bagnanti curiosi.
 I testimoni raccontano che ad un tratto un centinaio di squali sono spuntati dal nulla (video). Alcuni squali erano lunghi fino a quattro metri. Rachel Campbell, un giovane surfista ed i suoi amici ha assistito al fatto, a distanza di sicurezza.
 “Quanto può essere crudele la natura” ha dichiarato.
Fonte: www.express-news.it/

 


Categorie: News dal Mondo

In Italia sempre più spiagge “animal friendly”

29/06/2012

Anche a Marina di Massa ci sarà un spiaggia per i quattrozampe. E’ stata inaugurata mercoledì pomeriggio la prima spiaggia per cani del comune, ai proprietari con animali al seguito sono stati riservati 100 metri di arenile, con 14 ombrelloni che verranno affittati solo da padroni di cani per 15 euro a stagione e la possibilita’ di usufruire anche di uno specchio di spiaggia libera. L’intera area sarà gestita dall’associazione “Amici dei cani in spiaggia” con la supervisione dell’Organizzazione internazionale protezione animali. Per chi porta il proprio animale in spiaggia c’è l’impegno a rispettare alcune regole: sempre al guinzaglio sulla battigia, solo 5 per volta in acqua e accompagnati dai padroni, no a racchettoni e giochi che potrebbero eccitare gli animali e una ciotola di acqua sempre piena per ogni cane.
Compie invece sette annni la spiaggia per cani dell’isola di Caprera, nell’arcipelago della Maddalena, finanziata dall’Ente Parco in convenzione con l’associazione di volontariato “Arvepana” onlus. La “doggie beach”, nella parte piu’ a sud di Porto Palma, e’ una delle poche riconosciute ufficialmente in Sardegna. Al prezzo di tre euro, i bagnanti in compagnia dei propri cani ricevono un kit che comprende, oltre all’ombrellone, paletta, sacchetto, una ciotola per l’acqua e l’uso della doccia.
Ai frequentatori della spiaggia sono imposti, pero’, alcuni obblighi: cani al guinzaglio, immediata pulizia degli escrementi degli animali, libretto sanitario del cane in regola con le vaccinazioni e il certificato d’iscrizione all’anagrafe canina. Il servizio sara’ assicurato fino al prossimo 15 settembre


Categorie: News dal Mondo

Un canile lager tra le macerie del terremoto. Lo hanno scoperto i volontari dell'Oipa

29/06/2012

Nonostante l’amore, l’abnegazione e i sacrifici dimostrati dai volontari delle associazioni animaliste intervenute dopo il terrenoto in Emilia per salvare, curare e garantire una vita decente agli animali rimasti senza una casa c’è ancora qualcuno che senza un minimo di compassione continua a maltrattare queste povere creature indifese.
A fare questa sconcertante scoperta l’OIPA,l’Organizzazione internazionale Protezione Animali, a
Villafranca di Mirandola, una frazione del comune in provincia di Modena tra i più colpiti dal sisma delle scorse settimane.
All’interno di un pollaio fatiscente, il cui tetto era parzialmente crollato, erano rinchiusi 12 cani di piccola taglia, costretti a vivere tra le feci – denuncia l’Oipa – e senza acqua. All’esterno, stipati in alcuni box, c’erano altri quattro cani da caccia e due cani di taglia media, con evidenti lesioni al muso, mentre un meticcio di taglia grande era legato a una catena in uno spazio antistante.
L’Oipa ha quindi presentato un esposto alla forestale di Modena, chiedendo un intervento urgente. “Le condizioni di detenzione di questi cani sono indegne di un essere vivente – ha commentato Stefano Giovannini, delegato OIPA Modena – La situazione di emergenza data dal terremoto non può essere una giustificazione per chiudere gli occhi davanti ai soprusi e ai maltrattamenti ai danni degli animali, quindi stiamo offrendo alle Forze dell’Ordine il nostro supporto per aiutare gli animali in difficoltà e per perseguire gli eventuali illeciti ai loro danni”.(ANSA)


Categorie: News dal Mondo

E’ Mugly il vincitore del titolo di cane più brutto del mondo 2012!

28/06/2012

Anche quest’anno, puntuale come sempre, si è tenuto alla Sonoma- Marin Fair, di Petaluma il Concorso Mondiale per il cane più brutto del mondo.
A sbaragliare i ventotto finalisti, selezionati tra i tanti concorrenti provenienti da tutto il mondo in cerca di notorietà, è stato per il secondo anno consecutivo un crested cinese, Mugly, arrivato direttamente dall’Inghilterra, insieme alla sua orgogliosa padrona, Bev Nicholson che vede il cane seppur magro e con unghie e baffi lunghissimi “bello sia dentro che fuori”.  
Oltre alla notorietà derivante dal titolo, a Mugly, durante la premiazione che si è svolta nella 24.ma fiera di Petaluma in California, è stata assegnata una coppa più grande di lui, un assegno di 1000 dollari, e una fornitura per un anno di cibo per cani.
Alla precedente edizione il favorito doveva essere Ug, un segugio americano forte del prestigioso riconoscimento di cane più brutto d’Inghilterra del 2010, ma la piccola Yoda, una chihuahua di 14 anni lo ha superato alla grande salendo sul gradino più alto della 23^ edizione.


Categorie: Curiosità

“I cani sono miei e posso picchiarli”. Arrestato a Roma un cittadino rumeno

28/06/2012

Un cittadino rumeno di 38 anni è stato arrestato nel quartiere di Spinaceto, a Roma, per maltrattamento di animali e non solo. Alcuni passanti vedendo un uomo che picchiava selvaggiamente tre cani, di cui due cuccioli di pochi mesi, hanno giustamente avvertito la Polizia che arrivata sul posto ha trovato il rumeno che ancora si accaniva sui cani.
All’intimazione degli agenti di mettere fine a tanta brutalità, l’uomo ha risposto di essere il padrone degli animali e di avere il diritto di picchiarli: “Sono i miei cani e posso picchiarli”. Poi si è rivoltato aggredendo anche i poliziotti intervenuti in difesa degli animali.
Nella colluttazione uno degli agenti, ferito ad una spalla, è stato portato in ospedale mentre i suoi colleghi riuscivano ad avere ragione della furia dell’uomo mettendo in salvo i cani.
Il rumeno, è stato identificato e arrestato per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, nonchè denunciato per maltrattamenti di animali. I tre cani sono stati affidati al canile comunale, nella speranza che il futuro gli riservi un padrone più affettuoso.


Categorie: News dal Mondo

Ancora un episodio di aggressione da parte di un cane contro una persona. Cosa può averlo scatenato?

28/06/2012

Ad esserene vittima questa volta è stato un bambino di 6 anni aggredito e ferito gravemente alla testa da un pastore dei Pirenei. Il fatto è avvenuto a Cadella, una frazione di Odolo, in provincia di Brescia.
Il bambino stava giocando nel suo giardino quando, all’arrivo di un vicino, è uscito dal cancello della sua abitazione per salutarlo. In quel momento e sopraggiunto anche Dilan, il cane del vicino, che avrebbe rincorso e azzannato alla testa il piccolo.
Il padrone del cane si è subito accorto dell’aggressione ed è intervenuto ma ha faticato, e non poco, a strappare di dosso il cane dal bambino che ha subìto lacerazioni al cuoio capelluto ed è stato presto soccorso dall’ambulanza del Pronto Soccorso. Il bambino fortunatamente non ha mai perso conoscenza e le ferite si sono rivelate meno gravi rispetto al previsto, ma lo spavento è stato comunque grande, per lui e per la famiglia.
Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri, per verificare l’esatta dinamica dell’accaduto per capire cosa abbia scatenato l’aggressività del cane. Il pastore dei Pirenei infatti, nato come guardiano delle greggi, in famiglia è molto dolce e legato al padrone però nei suoi confronti può diventare geloso con reazioni imprevedibili. A causa della sua forte personalità è indispensabile un buon polso per poterne dominare le energie.


Categorie: News dal Mondo

Infastidito dai cani del vicino di casa lo ferisce con la baionetta

28/06/2012

Un uomo di 80 anni è stato arrestato a Frati di Camaiore con l’accusa di tentato omicidio e porto abusivo di armi atte ad offendere dopo che con un coltello a baionetta ha ferito gravemente un 38enne vicino di casa nella corte delle loro abitazioni.
A scatenare l’ira dell’anziano l’ennesima lite con i vicini che questa volta si è trasformata in una vera aggressione.
I rapporti tra i due vicini erano tesi da diverso tempo a causa dell’abbaiare dei cani di proprieta’ della vittima. Il proprietario degli animali, vedendo la madre sessantenne litigare per strada con l’anziano che aveva in mano un grosso coltello, la raggiungeva per prestarle aiuto e tra i due uomini scaturiva una violenta colluttazione che e’ sfociata nell’accoltellamento sfiorando la tragedia.
L’aggredito è stato ferimento all’addome dell’uomo ed e’ stato sottoposto poi all’ospedale Versilia ad un intervento chirurgico con l’asportazione anche di un rene ed ora si trova ricoverato in prognosi riservatala. L’anziano, dopo avere consegnato il coltello ad un vicino di casa che era accorso anche lui per calmarlo, si e’ rinchiuso in casa. Intervenuti sul posto, gli agenti della volante del commissariato di polizia hanno prestato i primi soccorsi al ferito in attesa che venisse trasportato in ospedale. Dopo avere ricostruito l’episodio gli agenti  si sono recati nell’abitazione dell’anziano arrestandolo per tentato omicidio detenzione illegale e porto abusivo d’arma. L’arrestato e’ stato trasferito presso il carcere di San Giorgio di Lucca.


Categorie: News dal Mondo

Al Parco Nemorense a Roma grande “Festa Animalista” con cena, spettacoli e stands per i cani meno fortunati

28/06/2012

La “Festa Animalista” contro il randagismo e per aiutare i cani del canile durerà tutto il fine settimana e avrà inizio il 30 giugno dalle ore 20 con una ricca cena per proseguire il primo luglio, dalle ore 10 con stands di mostre e informativi.
L’iniziativa della Lambs si svolgerà al parco Nemorense (o Virgiliano) nella zona Trieste – Salario a Roma. L’evento vuole  attirare l’attenzione sulla problematica degli abbandoni dei cani, specialmente nelle zone periferiche di Roma, e sulle grandi difficoltà che si incontrano nel gestire la vita, in condizioni di decenza e umanità, di  un numero rilevante di cani ex randagi.
Il clima, nonostante le tematiche della serata, vuole essere quello di una festa. È in programma uno spettacolo che vedrà artisti e attori esibirsi in performances  correlate alle nostre tematiche; stands informativi e divulgativi faranno il lavoro di informare in maniera appropriata e raccogliere adesioni per le adozioni dei nostri cani e per reclutare nuovi volontari.
La “cena sotto le stelle”con più di 70 portate (10 euro) sarà anche un bel momento.
Interessanti saranno anche i consigli veterinari e dei comportamentisti che potranno scambiare utili informazioni con tutti i partecipanti.
Per le info e prenotazioni si può andare sul sito: www.lambsgiornalinodelcanile.org/festa_animalista_lambs.php


Categorie: Eventi e Appuntamenti

Under 40 e con animale domestico al seguito, l'identikit del camperista italiano

28/06/2012

Under 40 e nel 50% dei casi originario dell’Italia settentrionale. E’ questo l’identikit del camperista del Belpaese. Il 44% dei camperisti italiani va in vacanza con il proprio animale domestico, il 9% decide di partire con persone disabili o aventi difficolta’ nei movimenti. Il 76% dei turisti en plein air in camper sceglie la vacanza itinerante. La meta preferita dal 50%, invece, e’ il mare.
Il camperista straniero, per lo piu’ tedesco o francese, ha un’eta’ media di 47-48 anni. Il 35% dei tedeschi e il 41% dei francesi portano con se’ anche un animale domestico, soprattutto cani e gatti.
Il 52,2% dei camperisti italiani e il 52% dei camperisti francesi optano per soste al di fuori dei campeggi. I tedeschi, invece, prediligono i campeggi e gli agricampeggi (55,6%).
Tra le migliori mete europee da visitare l’Italia occupa un posto privilegiato per la bellezza del territorio. Tuttavia non compare nei primi posti per l’offerta di strutture ricettive.
Nell’opinione dei camperisti italiani e francesi e’ la Francia la migliore destinazione europea per l’offerta di aree attrezzate, mentre i tedeschi preferiscono il proprio Paese. L’Italia si posiziona al terzo posto nella classifica stilata dagli italiani, al quarto in quella dei tedeschi, mentre non compare tra le quattro destinazioni preferite dai camperisti francesi. (Adnkronos)


Categorie: Animali e Cultura

I Comuni italiani si impegnano per un’Italia sempre più “animal friendly”

27/06/2012

Oggi a Roma, in una conferenza stampa tenutasi presso la sede dell’ANCI, Associazione Nazionale Comuni Italiani, l’on. Michela Vittoria Brambilla, ex ministro del Turismo in rappresentanza della Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente, il Vicepresidente vicario dell’ANCI e Sindaco di Pavia Alessandro Cattaneo, hanno illustrato quelle che saranno le nuove iniziative comuni per avere un’Italia sempre più Animal Friendly, incentivando la realizzazione di aree verdi per gli animali in città e tratti di spiaggia nei Comuni costieri a loro dedicate. L’obiettivo del progetto presentato, oltre al benessere degli animali, è migliorare l’immagine internazionale del paese sull’accoglienza degli animali e conseguentemente migliorarne l’appeal turistico.
Nel corso della conferenza è emersa la necessità di favorire nel nostro paese la diffusione di una nuova cultura di tutela e rispetto degli animali e dei loro diritti nonchè di agevolare la vita dei cittadini e degli stranieri che desiderano viaggiare in compagnia del proprio amico a 4 zampe.
All’incontro hanno partecipato i rappresentanti delle Associazioni animaliste che aderiscono alla Federazione.


Categorie: News dal Mondo

Torna “Pongo & Peggy…gli animali del cuore”, il programma di Rai Uno dedicato al rapporto tra uomini e animali

27/06/2012

Quest’anno la trasmissione estiva raddoppia e dà appuntamento agli appassionati tutte le mattine di sabato e domenica dalle 9:10 a partire dal 4 agosto al 2 settembre.
Ogni puntata propone di rivelare quel sentimento di affetto, tenerezza, dolcezza che si prova quando si sta vicino ad un cucciolo o un animale domestico raccontando storie veramente accadute a persone che hanno avuto una svolta importante nella vita grazie al loro rapporto con un animale. Si parlerà delle emozioni che provano i bambini, gli adulti e gli anziani.
Pongo & Peggy vuole approfondire le caratteristiche peculiari di questi nostri amici e rivelare ciò di cui hanno bisogno per vivere bene accanto a noi anche controllando la spesa. Spiegheremo come, con piccoli e semplici accorgimenti, si può risparmiare sui costi del nostro famigliare a quattro zampe.
Con l’aiuto degli esperti, un comportamentalista e una veterinaria, impareremo a interpretare le esigenze di molti animali e i problemi che spesso si possono prevenire o risolvere con dei semplici consigli.
Ma non solo, quest’anno in studio colorato e luminoso ci saranno ospiti, filmati, approfondimenti in merito alle normative vigenti sulla tutela degli animali e dimostrazioni pratiche per arricchire ogni puntata creando curiosità e divertimento.
Inoltre, da casa ci sarà la possibilità di intervenire in studio e adottare i cuccioli di cane o gatto messi a disposizione dalle varie associazioni impegnate nella tutela degli animali. 
Per raccontare la tua storia speciale contatta la redazione di PONGO & PEGGY all’indirizzo pongoepeggy.redazione@gmail.com


Categorie: Eventi e Appuntamenti

Anziana muore dopo una lite per aver introdotto il suo cane in un negozio

27/06/2012

Una donna di 78 anni e’ morta dopo una lite avvenuta in un negozio di frutta e verdura, a Livorno. Il litigio e’ scoppiato a causa del cane con cui l’anziana era entrata nell’esercizio commerciale come era solita fare. La presenza dell’animale però non è stata accettata da un’altra cliente occasionale, che per questo ha apostrofato l’anziana signora con aggressività. In breve tra le due donne è nata un’accesa discussione che è continuata anche fuori dal negozio. Secondo alcuni testimoni la più giovane delle due donne, una parrucchiera 43enne di origine ungherese, sarebbe anche rientrata all’interno dell’esercizio commerciale, spintonando l’anziana.
A questo punto la signora si e’ accasciata davanti al bancone. E’ stata chiamata l’ambulanza, ma la pensionata e’ morta poco dopo l’arrivo al pronto soccorso, per arresto cardiocircolatorio. La parrucchiera ungherese, interrogata dalla polizia che l’ha rintracciata poco dopo i fatti, è ora in stato di choc in ospedale ma potrebbe essere incriminata con l’accusa di omicidio colposo.


Categorie: News dal Mondo