Maurizio Gregori, sindaco di Vallerano (Viterbo), ha risposto all’appello di  Enpa: la condanna dei colpevoli è l’unico omaggio che la comunità può fare alla memoria di Willy’. La Protezione Animali, ringrazia il primo cittadino del Comune viterbese per essere intervenuto nella vicenda di Willy. A volte per smuovere le montagne posso bastare anche poche parole, pronunciate con forza e autorevolezza. 
Gregori ha indirizzato una lettera di risposta a Viterbo News 24.Questo il testo della missiva.
“In risposta al comunicato dell’Enpa vorrei innanzi tutto ringraziare questa associazione per il costante impegno nella cura e nella difesa degli animali, per il ruolo che svolge nella sensibilizzazione civile e istituzionale. Da subito ho condannato quanto avvenuto, come privato cittadino e come sindaco, intimamente e pubblicamente, anche se non attraverso comunicati stampa e articoli di giornale. Del resto la mia domanda è: ”Come potrebbe essere diversamente?”. Chiunque rivolga un’arma contro qualcuno, uomo o animale che sia, compie un gesto riprovevole, maggiormente grave se la vittima è un essere indifeso come in questo caso il cagnolino Willy”.
“Sono in corso delle indagini e una perizia balistica – continua il sindaco –  la giustizia farà il suo corso e questa è l’unica cosa che deve interessare, l’unico monito che può giungere a chiunque pensi di poter fare del male ad un animale. Più di qualsiasi parola o manifestazione del pensiero di un primo cittadino. Da subito sono stato in contatto con le forze dell’ordine, seguo il caso e l’amministrazione ha messo e chiaramente mette a disposizione il proprio supporto incondizionato, nei modi e nei tempi che le vengono richiesti. La condanna dei colpevoli è l’unico omaggio che la comunità può fare alla memoria di Willy”, conclude il primo cittadino.

Categorie: News dal Mondo