Un cacciatore che si vantava di aver fatto un «grande gioco» con il suo cane ha pubblicato un video sui social media in cui si vedeva il suo cane uccidere un cerbiatto. Michael Garcia ha filmato il cerbiatto attaccato nelle zone rurali del Colorado e ha pubblicato su Instagram sia il video che una foto del corpo scuoiato del piccolo di cervo. «Ha ottenuto la sua prima grande uccisione», diceva la didascalia sul post che poi è stato eliminato.
Dopo che le immagini sono state ampiamente condivise, il Colorado Parks and Wildlife ha accusato Garcia di «numerosi crimini della fauna selvatica» e gli ha fatto una multa di 1.372,50 dollari.
In un post su Facebook che è stato eliminato, ma è stato successivamente pubblicato dai media locali, Garcia ha dichiarato di essere «dispiaciuto per tutto».
«Sono davvero un amante della vita all’aria aperta e in nessun modo avrei pensato che il gioco mi sarebbe sfuggito di mano!» ha scritto. «Gus è un cane fantastico, gentile e amorevole», ha aggiunto. «Gli permetto di inseguire conigli e scoiattoli ogni giorno, e ve lo assicuro, questa è stata la sola e unica volta in cui abbia mai visto un cerbiatto». E ha concluso che la morte del cerbiatto è stata «un bizzarro incidente».
Rick Basagoitia, manager di Colorado Parks and Wildlife (CPW), ha dichiarato in una nota: «Questo è un caso inquietante». E ha spiegato che le accuse sono «possesso illegale di animali selvatici», «consentire al suo cane di molestare animali selvatici» e «modo illegale di prendere la fauna selvatica» per la caccia nei pressi del fiume Conejos. Se Garcia decide di non pagare l’ammenda, dovrà difendersi in tribunale il mese prossimo.

Categorie: News dal Mondo