“Una donna, un cane: la violenza non ha alibi”: la campagna Enpa contro la violenza sui più deboli e l’omertà che la copre
La relazione fra violenze domestiche e quelle sugli animali è provata da centinaia di studi. Le motivazioni di chi si macchia di questi atti sono analoghe e riconducono tutte agli stessi comuni denominatori: prevaricazione sui deboli come stile di vita, vigliaccheria sociale, ignoranza diffusa nei contesti famigliari e di vicinato che spesso sfocia in omertà ed invito a non denunciare.
Vi invitiamo a far girare questa campagna, realizzata dal Centro Nazionale Comunicazione e Sviluppo iniziative di ENPA, sul web, sui vostri siti, profili Facebook, Twitter, Instagram.
Darete il vostro contributo ad una iniziativa culturale importante che aiuti la mentalità dei cittadini a considerare la tutela degli animali come parte del presidio della legalità generale.

Condividete, grazie!
Categorie: Animali e Cultura