Un gatto è risultato positivo al Covid-19 dopo essere stato probabilmente contagiato dai suoi padroni. Si tratta del primo caso in Francia e del quarto documentato al mondo. Lo ha reso noto la Scuola nazionale di veterinaria di Alfort, a est di Parigi, che raccomanda alle persone malate di mantenere le distanze dai loro gatti.
Con l’aiuto di veterinari nella regione di Parigi, il dipartimento della scuola di veterinaria ha fatto i test a una decina di gatti i cui proprietari erano probabilmente contagiati. Uno di questi, “vicino a Parigi”, è risultato positivo e ha mostrato “segni respiratori e digestivi clinici”.
“In questa fase della conoscenza scientifica, sembra che i gatti non siano facili al contagio dal virus Sars-CoV-2 anche a contatto con i malati”, spiega tuttavia l’ente. “Non è così eccezionale trovare un gatto con il virus poiché è già emerso a Hong Kong, in Belgio e due casi a New York, ma rimane un fenomeno raro dal momento che anche quando si cerca in modo pro-attivo, in una regione in cui il Covid-19 circola in modo significativo, ne viene rilevato solo uno”, specifica Sophie Le Poder, professore di virologia e coautore dello studio.
La Scuola raccomanda alle persone con Covid-19 “di limitare il contatto ravvicinato con i loro gatti, indossare una mascherina in loro presenza e lavarsi le mani prima di accarezzarli”. Nonostante diversi studi sull’argomento, non ci sono ancora prove che i rari animali domestici malati possano a loro volta trasmettere il virus all’uomo. (AGI)

Categorie: News dal Mondo