«Gentile Sindaco, il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Lanzo Torinese, il Maresciallo Giulio Perotti, mi ha informata del Suo personale interessamento in merito alla drammatica vicenda che ha visto, loro malgrado, coinvolti un povero e malato ottuagenario germagnanese  e il suo fedele amico a quattro zampe». Inizia così la lettera di ringraziamento che la presidente naizonale di Enpa, Carla Rocchi, ha scritto alla sindaca di Germagnano (Torino), Mirella Mantini, che ha aiutato un nonno in difficoltà e il suo cane.
«Ascoltando il racconto del militare ho avuto il piacere di apprendere che, grazie a Lei, la Sua amministrazione si è impegnata a trovare una soluzione abitativa adatta ad ospitare l’uomo e il suo cane. I due – prosegue Rocchi – potranno finalmente vivere una vita dignitosa e tutelata e, soprattutto, non saranno mai più costretti a separarsi.  Un’iniziativa la Sua, gentile Sindaco, di rara sensibilità che dovrebbe essere presa da esempio da ogni Primo Cittadino del nostro Paese».
«Il valore del Suo gesto – conclude la presidente di Enpa – assume un’importanza enorme perché oltre ad essere portatore di un aiuto concreto a un suo concittadino in difficoltà permette di preservarne anche la sfera affettiva, garantendo all’anziano uomo la possibilità di ricongiungersi con il suo amato cane».

Categorie: News