Sono passate solo due settimane dall’ultimo sequestro di testudo marginate a due giovani pugliesi al rientro da una vacanza trascorsa nel nord Sardegna, con sedici esemplari di testuggini e di nuovo un
blitz dei carabinieri incastra tre siciliani fra i 20 e i 47 anni. 
I carabinieri hanno rimesso in libertà 30 tartarughe “Testudo marginata” e denunciato tre siciliani. I militari di Santa Teresa di Gallura, in provincia di Olbia-Tempio, hanno indagato i tre uomini, dopo una perquisizione nell’abitazione in cui abitano nel villaggio di Lu Pultiddolu e dove sono state trovate trenta tartarughe protette, del tipo “Testudo marginata”, esche e reti utilizzate per la loro cattura, e il materiale per la loro spedizione. L’intervento dei carabinieri ha permesso di salvare la vita agli animali che, su disposizione del pubblico ministero, sono stati liberati con l’aiuto del personale specializzato del Corpo forestale dello Stato.
Categorie: News dal Mondo