Tredici cani di razza briquet griffon vendeen al termine della traversata Golfo Aranci-Livorno, dove erano stati imbarcati, all’interno di un  pick-up, sono stati trovati morti.
A rinvenire senza vita gli animali è stato lo stesso proprietario che già aveva allertato l’equipaggio della nave, la Mega Express Two, non sentendo i cani abbaiare e agitarsi come erano soliti fare al suo arrivo intuendo subito che qualcosa di strano era successo.
Il viaggio dei cani dalla Sardegna era stato organizzato dal proprietario per partecipare ad un concorso cinofilo nei pressi di Parma e aveva predisposto, questa volta anche accompagnato da un amico e dal figlio di quest’ultimo, il trasporto come aveva fatto tantissime altre volte sistemando gli animali  sul pick-up diviso in sei scomparti.
Dopo il rinvenimento dei tredici cani senza vita, una volta in porto, sono intervenute la Polmare, la Guardia di Finanza e i veterinari dell’Asl per esaminare i corpi ed effettuare una diagnosi: probabilmente asfissia. Non è stato emesso fin ora alcun provvedimento penale.
La razza briquet griffon vendeen  è particolarmente apprezzata per la caccia al cinghiale e gli esemplari hanno un costo particolarmente elevato ma non sarà solo per questo che il proprietario e gli amici che lo accompagnavano sono scoppiati a piangere di fronte ai corpi dei loro cani morti.

Categorie: News dal Mondo