Non è un episodio accaduto in questi giorni ma parecchi anni fa. Il video che accompagna la notizia pubblicata da amoremiao.it è veramente commovente. Merita di essere visto da quanti ancora non lo conoscessero perchè questa gatta ha molto da insegnare a noi essere umani.

Un giorno d’autunno in Turchia il suo compagno gatto venne a mancare improvvisamente. Il compagno di mille avventure con cui aveva condiviso deliziose scorribande era lì riverso a terra, inerme. Ma l’amore di una gatta a volte è più forte della triste realtà.
In questo video si vede l’ultimo estremo tentativo di rianimare il compagno di una vita e sembrano riecheggiare le strofe del Pascoli:

« O gattina, gattina storna,

che massaggiavi colui che non ritorna;

lo so, lo so, che tu l’amavi forte!

Con lui c’eri tu sola e la sua morte

O nata in selve tra l’ondate e il vento,

tu tenesti nel cuore il tuo spavento;

sentendo lasso nella bocca il miagolio,

nel cuor veloce tu premesti il gommio:

adagio seguitasti la tua via,

perché facesse in pace l’agonia . . . »

Categorie: Storie del cuore