Strage di elefanti in Zimbabwe. Dieci elefanti sono stati trovati morti vicino alla più grande riserva del Paese ma gli studiosi sembrano ora aver identificato il “killer”: la causa sarebbe presumibilmente un batterio delle alghe presenti nell’acqua dove si abbeverano e che ha già ucciso 12 cuccioli di elefante la scorsa settimana. Lo hanno reso noto le autorità locali. Le carcasse degli animali sono state scoperte nello stesso luogo degli altri dodici, vicino alla foresta di Pandamasuwe. “Ora abbiamo un totale di 22 elefanti morti”, ha detto all’Afp il portavoce della Parks and Wildlife Authority Tinashe Farawo.
Le guardie forestali avevano inizialmente temuto un avvelenamento da parte dei bracconieri ma le zanne degli animali erano intatte. Lo Zimbabwe ha più di 84.000 elefanti.
(ANSA-AFP).

Categorie: News dal Mondo