Arrivò al canile dell’Enpa di Arezzo con una profonda ferita alla zampa perché era stata aggredita da un cinghiale. Ma solo quando il veterinario la visitò emerse la verità: era stata sfruttata per fare cucciolate. Aveva le mammelle consumate e quando il veterinario l’ha sterilizzata ha visto che l’utero era quello di una cagna che aveva partorito tantissime volte. Forse era stata abbandonata perché non era più abbastanza giovane per avere altre cucciolate. “Gilda, una sfortunata rottweiler – hanno spiegato i volontari di Enpa Arezzo – si è dimostrata subito un cane molto affettuoso e molto dolce con le persone, ma purtroppo non è stato semplice trovarle adozione, sia per la taglia, sia per l’età, ma soprattutto per la razza”. E proprio quando gli operatori del canile avevano perso la speranza, è arrivata una giovane coppia: due ragazzi che già nel 2018 avevano adottato un altro ospite, il timido e diffidente brachetto Kinder. Così hanno adottato Gilda e ora Kinder ha una fantastica “sorella” e Gilda ha una meravigliosa famiglia che ce la sta mettendo tutta per farle dimenticare il suo terribile passato e che non le farà mancare coccole, amore, attenzioni e tutto ciò di cui avrà bisogno. (enpa.it)

Categorie: Storie del cuore