Si è svolto il 16 novembre l’incontro fra i rappresentanti delle Associazioni Ambientaliste con il Sottosegretario del Ministro della Giustizia, nel quale la LAC, oltre ad altre osservazioni, ha portato la raccolta firme “STOP caccia alla volpe in tana” che ha finora raccolto 170.000 firme. La Petizione, organizzata assieme all’ Associazione Rifugio Miletta, ha avuto enorme risposta da parte dei cittadini, perchè la caccia in tana è una forma di caccia crudele, efferata che, ricordiamo, potrebbe essere fermata da subito perchè viola gli artt. 544 ter e quinquies del Codice Penale (divieto di maltrattamento e combattimento fra animali). 
Il Sottosegretario del Ministro della Giustizia, si è dimostrato sensibile ed attento e ci ha promesso un riscontro, facendosi carico anche di portare le firme al Ministro dell’Ambiente Sergio Costa,
da cui aspettavamo una risposta.
La petizione rimane aperta, continueremo a raccogliere firme e chiedere che finalmente venga dato ascolto alle migliaia di cittadini che chiedono urgentemente il fermo di una pratica crudele e inaccettabile.