Due coniugi di Cervignano (Udine), lasciando il loro appartamento per uno sfratto esecutivo, non si sono fatti scrupolo di abbandonare all’interno della casa i loro tre gatti senza cibo ne acqua che naturalmente sono morti per denutrizione. A rinvenire i corpi dei tre animali è stato l’ ufficiale giudiziario incaricato di accertare lo sfratto dei coniugi. Non è rimasto che far recuperare i poveri resti dal personale del Servizio veterinario della locale Azienda per i servizi sanitari, e sporgere denuncia  per soppressione di animali all’ autorità giudiziaria degli animali nei confronti dei coniugi a cui, oltre all’appartamento, deve essere stato tolto anche il cuore.

Categorie: News dal Mondo