“Come ogni anno, lanciamo puntualmente questa consueta campagna di sensibilizzazione “Se li abbandoni, il bastardo sei tu!”, che ha riscosso tanto successo in tutti questi anni e che è sempre stata percepita dalle associazioni come un valido aiuto ed un grande supporto” è quanto ha dichiarato il consigliere PdL di Palazzo Valentini, Bruno Petrella.
“Proviamo pena e disgusto – ha proseguito Bruno Petrella – per chi riesce a trovare il coraggio di abbandonare un cucciolo ai margini delle strade, sapendo di consegnarlo a morte certa. E mentre gli animali aspetteranno fino alla fine che il padrone torni a prenderli, quei meschini torneranno alla loro inutile esistenza proseguendo senza alcun senso di colpa le loro ferie. Siamo convinti che questa non può essere considerata una società civile”.
“L’avvicinarsi della stagione estiva porta con se uno dei più grandi atti di inciviltà della nostra epoca: l’abbandono degli animali” ha affermato il consigliere PdL del IV Municipio, Giordana Petrella.
“Questo fenomeno riguarda numeri assolutamente spaventosi: si parla di circa 150.000 abbandoni ogni anno. L’85% di loro morirà in incidenti stradali (coinvolgendo anche esseri umani), di fame, di sete, sarà maltrattato oppure finirà vittima dei combattimenti clandestini. Per gli altri si apriranno le anguste gabbie dei canili e gattili, che spesso sono veri e propri mattatoi”.
“Un cambiamento – ha terminato Giordana Petrella – è necessario e passa necessariamente attraverso una rivoluzione culturale, che faccia capire a questa gente che un cane è un impegno serio ed oneroso, sono animali che hanno una grossa utilità sociale o che semplicemente sanno donare grandi emozioni a chi gli sta vicino. Non sono, come molti credono, giocattoli da regalare al figlio viziato, per poi essere abbandonati quando un nuovo passatempo li soppianterà.
“Chiediamo un inasprimento delle pene – hanno concluso – per chi abbandona o maltratta gli animali, e soprattutto chiediamo ai nostri amministratori che predispongano immediatamente delle risposte adeguate, in termini di controllo e prevenzione per risolvere la problematica”.

 Fonte: www.abitarearoma.net

Categorie: News dal Mondo