La squadra mobile genovese ha arrestato un ragazzo genovese di origini maghrebine in esecuzione di un ordine di cattura per associazione per delinquere finalizzata ai reati contro il patrimonio emesso dal tribunale di Anversa. Bayanous Ualid, 20 anni, e’ accusato con alcuni complici di aver rapinato alcuni partecipanti a un festival musicale di Anversa dove, per assicurarsi la fuga, aveva spruzzato spray al peperoncino ferendo alcuni poliziotti, il personale della sicurezza e numerosi partecipanti al festival. Il giovane, quando rientrava a Genova, viveva con il suo cane in una casa di proprieta’ di Arte, gravata da sfratto. Di fatto pero’ era diventata l’alloggio del cane quando il ragazzo si recava all’estero. Gli uomini della Mobile hanno trovato l’animale nell’abitazione e l’hanno affidato a personale specializzato poi hanno aspettato che Ualid si facesse vivo. Infatti il giovane, tornato in Italia dal Marocco, non ha resistito a cercare il suo cane e cosi’ la polizia l’ha arrestato.

Categorie: News