“Grande soddisfazione per l’esito positivo di due petizioni italiane discusse in commissione Petizioni al Parlamento europeo. La prima denunciava le condizioni atroci e disumane in cui troppo spesso vengono trasportati gli animali via terra e via mare e la continua violazione delle regole europee. La seconda chiedeva di fermare la sperimentazione animale per proiettare l’Europa finalmente verso una ricerca scientifica senza sofferenza e, soprattutto, utile per l’uomo, per denunciare ancora una volta che il modello animale non è servito al progresso della scienza, semmai ne ha rallentato le conquiste. Le petizioni sono rimaste aperte grazie all’impegno del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo. La voce dei cittadini, sempre più sensibili al tema del benessere animale, sarebbe rimasta inascoltata se non fossimo intervenuti. In particolare nel caso della petizione sull’abolizione della vivisezione siamo stati determinanti per impedire che finisse nel dimenticatoio”. Così in una nota Eleonora Evi europarlamentare del Movimento 5 Stelle. 

Categorie: News dal Mondo