Nel parco del Treja, un’area di notevole suggestione naturalistica presso Calcata, sono state catturate le immagini di un raro esemplare di gatto selvatico. Il felino e’ stato idividuato presso il fiume Treja, grazie al fototrappolaggio, una tecnica che permette di fotografare gli animali che passano di notte nell’area protetta. La macchina fotografica, che scatta foto con un meccanismo attivato da qualsiasi movimento circostante, ha catturato immagini di molti animali: istrici, martore, tassi, volpi e appunto un esemplare di gatto selvatico.
La presenza del gatto selvatico e’ stata testimoniata con certezza anche grazie al rinvenimento di un altro esemplare, recuperato nel recente passato nell’area protetta e confermata dall’analisi del Dna.
‘L’area del Treja e’ sostanzialmente in equilibrio dal punto di vista ambientale – spiega Valeria Gargini, naturalista del parco – e questo spiega la presenza del gatto selvatico. Il felino si trova all’apice della catena alimentare e quindi testimonia la buona salute del territorio e delle biodiversita’. 

Categorie: News dal Mondo